BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONDIALI 2010/ Da Honda a Elia, i talenti sbocciati in Sudafrica mentre le stelle fanno flop

Pubblicazione:domenica 27 giugno 2010

Honda_Jap_R375_14giu10.jpeg (Foto)

. Eren Derdiyok e Gervinho hanno invece lasciato anzitempo il torneo. Centravanti di origine curda della Svizzera, il primo, 22 anni e oggi al Bayer Leverkusen. S'è fatto notare per la potenza fisica unita al coraggio che ne fanno un attaccante di altri tempi. Gervinho è stata la spalla di Didier Drogba nel Camerun: 23 anni, una capigliatura singolare, gioca nel Lille dopo essere uscito dalla storica accademia di Abidjan gestita da Jean-Marc Guillou. Ha agilità, tecnica e dinamismo. Pochi minuti nella Serbia per Gojko Kacar, 23 anni, nipote di medaglie d'oro e d'argento nella boxe olimpica. Quest'anno è stato travolto dalla retrocessione dell'Hertha Berlino, ma viene considerato centrocampista di prospettiva. E nella Bundesliga (in cui sono ottimi protagonisti elementi applauditi anche in Sud Africa come Mesut Ozil e Sami Khedira) gioca Eljero Elia, 23 anni, nell'Amburgo. Nell'Olanda fa panchina dietro a eccellenti interpreti della fascia come Robben, Kuyt e Van der Waart, ma quando è stato utilizzato ha mostrato velocità e idee mai banali.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.