BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA/ Bisoli e i suoi supereroi: due promozioni in due anni

PIERPAOLO BISOLI e il suo Cesena, in due anna dalla Lega Pro alla Serie A. Il prossimo anno la massima serie la vedrà però da un'altra panchina... 

bisoli_cesena_R375x255_5giu.jpg (Foto)

Pierpaolo Bisoli e il suo Cesena. Due promozioni in due anni, dalla prima divisone alla B e poi il secondo posto nel campionato cadetto, che è valso la promozione diretta in serie A. Un’impresa che ha riportato il club romagnolo nella massima serie dopo 19 anni. Un allenatore che ha saputo costruire un gruppo vincente, in grado di offrire un ottimo calcio. Ora Bisoli è in predicato di passare al Cagliari, la squadra dove ha militato per 7 anni da giocatore, arrivando anche alla semifinale di Coppa Uefa. Lo abbiamo intervistato in esclusiva per il sussidiario.net.

Bisoli, questo Cesena ha stupito tutti, in due anni due promozioni…

Il merito di questa impresa è sicuramente dei miei ragazzi, che si sono dimostrati dei veri supereroi. Un gruppo veramente eccezionale.

Forse Schelotto è il giocatore più importante di questa squadra…

Schelotto è forte sicuramente, ma ripeto il merito di questa promozione è di tutta la squadra.

Due promozioni in due anni...

Certamente abbiamo fatto qualcosa di grande che resterà negli annali del calcio.

Quando ha capito che poteva essere l’anno buono per salire in serie A?

Dopo la sconfitta interna con il Sassuolo. Ho visto la squadra che negli ultimi minuti giocava molto bene.

E la vittoria di Lecce non è stata importante?

Sì anche quella è stata determinante. Ma era già un Cesena che stava giocando bene e sapeva già di poter arrivare al risultato.

Il segreto di questi successi?

Il lavoro, soprattutto il lavoro. Tanta concentrazione, tanto impegno.

I tifosi del Cesena vi hanno seguito in settemila a Piacenza…

Una cosa incredibile. Un pubblico eccezionale a cui sarò per sempre grato.