BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Inter, Maicon: scontro con la dirigenza nerazzurra

Pubblicazione:giovedì 1 luglio 2010

Maicon_R375_22dic08.jpg (Foto)

CALCIOMERCATO INTER – Giallo riguarda al futuro di Maicon. Secondo le indiscrezioni raccolte da Il Corriere dello Sport si sarebbe creato una sorta di scontro fra la dirigenza dell’Inter, con Massimo Moratti in persona, e Maicon. Il patron nerazzurro è infatti uscito allo scoperto dichiarando la propria intenzione di trattenere il giocatore: «Lo ritengo abbastanza indispensabile – ha detto - per continuare a vincere e non lo vogliamo cedere».

 

La pensa però diversamente il terzino della Selecao che ha già la mente a Madrid. L’Inter non ha però fretta di vendere e qualora non dovesse arrivare l’offerta ritenuta adeguata, almeno 30 milioni di euro, tratterrà il Colosso a San Siro per un’altra stagione. Sulla questione è intervenuto ieri sera anche l’agente Antonio Caliendo che ha fatto capire che il proprio assistito necessiterebbe di uno stipendio più consono rispetto al suo valore.

 

CALCIOMERCATO INTER, SCONTRO MAICON-MORATTI, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
01/07/2010 - contratti 4 (Giuseppe Crippa)

Caro Duilio, dici che il discorso è di portata internazionale, ma poi riproponi un altro esempio morattiano… Il problema, ti confermo, secondo me sono i Presidenti che non sanno farsi rispettare. Non posso credere che la maggior parte dei giocatori avidi e disonesti passino per l’Inter, quindi sono costretto a pensare che nell’ambiente si sia diffusa la voce che il presidente è un pochino “arrendevole” o scegli tu un altro aggettivo più appropriato…

 
01/07/2010 - contratti 3 (Duilio Sala)

Caro Giuseppe per me il discorso e' di portata "internazionale"(non la squadra! altrimenti avrei scritto con l'iniziale maiuscola!) Come la mettiamo a proposito di Kaka o Ibrahimovic (tanto per fare 2 esempi), "emigrati" Spagna a suon di miliardi in barba a contratti ben lungi da essere scaduti? Sempre a conferma che la durata dei contratti cambia come cambia il vento. Duilio

 
01/07/2010 - contratti 2 (Giuseppe Crippa)

Caro Duilio, ha fatto bene a citare tre esempi relativi ad una sola squadra. Il problema secondo me sta nei Presidenti, che devono avere il coraggio di far rispettare i contratti sottoscritti anche a costo di privarsi dell’impiego del giocatore che fa le bizze. In questo ho apprezzato molto il presidente della Lazio Lotito l’anno scorso. Che poi Pandev sia finito all’Inter del presidente più malleabile del calcio italiano sarà stato un caso?

 
01/07/2010 - contratti (Duilio Sala)

Io pero' mi chiedo a cosa servono contratti biennali, triennali, quadriennali e chi piu' ne ha piu' ne metta se poi ad ogni fine stagione i tifosi devono assistere impotenti a questi tira e molla tra calciatori e societa'(con l'aiuto dei procuratori!) Si veda il appunto il caso di Maicon ,di Milito dello stesso Mourinho ecc. Allora facciamo solo contratti di un anno. ciao Duilio