BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Napoli, Mazzarri e il mercato: «Non siamo obbligati a compare!»

Pubblicazione:

Mazzarri_R375_6ott09.JPG

CALCIOMERCATO NAPOLI – Parla Walter Mazzarri. Il tecnico del Napoli è intervenuto in conferenza stampa dal ritiro di Folgaria parlando di mercato e lanciando un monito all’indirizzo in particolare dei tifosi e degli addetti ai lavori. «Occorre fare chiarezza. Se siamo chiari, la gente capirà – esordisce l’allenatore toscano - lo dissi anche al presidente quando firmai il contratto per altri due anni mentre lui lo proponeva per cinque: con i tifosi bisogna parlare chiaro. Ad onore del vero, loro hanno già apprezzato il cambiamento di rotta: il Napoli ha dimostrato di avere una sua fisionomia e dà sempre l’anima in campo. Ed ora trasmetterò la carica che ho dentro a loro perché voglio giocatori che mangiano l’erba. Ebbene il Napoli-società dovrà tenere d’occhio il bilancio ed occorre adeguarsi ai tempi. Ma se ho accettato di aprire un ciclo è perché credo nelle potenzialità del gruppo e del club. Non abbiamo la necessità di acquistare subito. Se poi entro il 31 agosto si verificherà l’opportunità di rimpiazzare qualcuno che esce, si può sempre fare. Magari un giovane. Oppure un innesto mirato. Ma non capisco tanta frenesia. E non mi sembra il caso di fare un colpo a sensazione per alimentare entusiasmo nell’ambiente. L’entusiasmo deve esserci a prescindere perchè siamo arrivati sesti, abbiamo dominato in ventisei gare su trentuno, non abbiamo ceduto nessuno ed andremo a giocarci le nostre carte in Europa».

 

I veri acquisti del Napoli per la stagione 2010-2011 saranno i recuperi degli infortunati dello scorso campionato: «La squadra non ha bisogno di rivoluzioni. Ed a mio avviso possiede ampi margini di miglioramento. Vi porto un esempio: Zuniga che con un lavoro specifico è cresciuto tanto e sarà prezioso. Oppure Dossena e Santacroce che visti poco all’opera lo scorso anno e che oggi sono pienamente ristabiliti, nonchè due ottimi giocatori. O anche Blasi che quando lo affrontavo da avversario mi faceva sempre buone impressioni. Tifosi depressi perchè non ci sono acquisti? Non credo proprio, semmai eravamo depressi noi, io e Bigon quando arrivammo a Napoli in quella situazione così complicata».


CALCIOMERCATO NAPOLI, MAZZARRI INVITA ALLA CALMA, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >