BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Juventus, ora il campione o l'Inter rimane ad anni luce...

Il mercato dei bianconeri sembra ben impostato ma non entusiasma, servono i giocatori per il salto di qualità o sarà una Juve "da Europa League"

Agnelli_Andrea_r375_20mag10.JPG(Foto)

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Visto dai tifosi, è difficile che questa Juventus scaldi i cuori. Finora la garanzia è data dal cognome di Gianni Agnelli e dal passato – remoto e recente – di Beppe Marotta. Il primo rappresenta il ritorno all'impegno diretto della Famiglia; il secondo è invece uno dei dirigenti che meglio interpreta gli sviluppi del calcio, con eguale competenza nelle cose di società e nella gestione della squadra. Ma è una garanzia pronta a venire meno di fronte al mercato, ciò che sostiene le ambizioni e costruisce i sogni in estate. E, finora, quello della Juventus appare positivo a giudizio degli esperti e insoddisfacente da parte di chi dovrà riempire i posti allo stadio. Perché tale disparità di vedute?

Perché, chi sa di calcio, è consapevole che dalle parti di corso Galileo Ferraris si dovesse ricostruire tutto. Si è cominciato dalla società, e tutte le mosse sono state promosse. Sul nome di Gigi Del Neri si è cominciato ad avvertire qualche disparità di vedute. La campagna acquisti, infine, sta sollevando apprezzamenti uniti alle perplessità. Apprezzamenti perché ogni mossa è stata finora indirizzata a costruire una squadra con gli uomini giusti per le idee del nuovo tecnico. Perplessità perché ogni mossa è stata finora vista come priva di ambizione, come se il duo Marotta-Del Neri volesse ricostruire la Sampdoria con tinte bianconere. E proprio qui si gioca l'attuale equivoco sulla Juventus, quello che porta alla divisione sul giudizio di cui sopra. Perché la nuova dirigenza fa decisamente bene a comportarsi in questo modo, visto che la costruzione di una squadra non può prescindere da quella che è la storia di un allenatore. Quindi Pepe e Martinez vanno benissimo per il gioco sulle fasce che è il marchio di fabbrica della ditta Del Neri, mentre Bonucci è uno dei giovani difensori su cui puntare, anche in chiave azzurra.