BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AS ROMA/ Totti e il bavaglio nordista

Pubblicazione:

tottiR375_07ott08.jpg

"Non riesco a capire perché sono antipatico a tante persone". A chiederselo è proprio il capitano e in effetti tocca un tasto delicato, una ferita aperta: quella di un fuoriclasse mai accettato all'unanimità dall'Italia calcistica. Nonostante i suoi 245 gol, nonostante il mondo intero gli abbia riconosciuto intelligenza tattica e straordinario talento, quel ragazzo di porta Metronia infastidisce ancora tanti compatrioti. Da noi fiumi, pianure e campanili continuano a impedire giudizi oggettivi su quanto di più popolare ci sia in Italia: il pallone.

 

Francesco Totti e così i romani, simpatici quando c'è da farsi due risate con lo spot dei cellulari e il dialetto romanesco. Quello stesso che Totti non si vergogna a esibire in conferenza stampa, senza fazzoletti, inni alternativi o suggestioni indipendentiste. E nonostante questo deve subire la mortificazione di un bavaglio mediatico-nordista che, avvolto nella nebbia della propria miopia, calpesta uno degli ultimi veri campioni nostrani. Calcio e politica, che passione!

 

(Marco Fattorini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.