BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOMERCATO/ Juventus, Canovi, tifosi tranquilli Paratici è il miglior acquisto

Il decano dei procuratori DARIO CANOVI parla in esclusiva con ilsussidiario.net della campagna acquisti bianconera e della legge sugli extracomunitari

delneri_marotta_R375x255_21mag10.jpg (Foto)

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO JUVENTUS - La Juventus targata Marotta inizia il suo cammino. Dario Canovi, che può essere considerato il decano dei procuratori, analizza con ilsussidiario.net il calciomercato bianconero, dimostrando sano ottimismo per la capacità dei dirigenti bianconeri (su tutti Paratici) e soprattutto perché la Vecchia Signora ha la possibilità di cedere ancora alcuni giocatori importanti per poi reinvestire i soldi. Sul fronte della sessione estiva di mercato, il colpo migliore, secondo Canovi, è quello realizzato dalla Roma con Adriano. Anche se per la società capitolina sono maturi i tempi di un cambio al vertice. Infine il procuratore attacca la decisione (criticata anche dalla Lega con il presidente Beretta) di ridurre da due a uno gli extracomunitari.

La Juventus ha speso 42 milioni di euro. Sono soldi spese bene? Ovvero le possono bastare per competere con le grandi?

No, direi che le manca ancora qualcosa per arrivare al livello dell’Inter, mentre credo che sia sullo steso piano di Milan e Roma. Se fossi un tifoso bianconero, sarei ottimista perché la società bianconera ha a disposizione degli operatori di mercato validi. Non dimentichiamo che ha ancora alcuni giocatori importanti da cedere.

Fra questi c’è anche il brasiliano Diego che ha molte richieste…

Non sono sicuramente calciatori difficili da vendere. Ha, inoltre, alcuni giovani (penso a Giovinco o a De Ceglie, se decidono di venderlo) che possono facilmente trovare una collocazione ben retribuita. La Juve deve spendere ancora, ma può ancora incassare parecchio. Ha a disposizione Paratici, che è uno dei migliori scopritori di talenti in circolazione e non a caso il presidente della Samp Garrone si è lamentato molto con Marotta per questa operazione.