BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Roma, Sensi-Unicredit: tutto rinviato. Ruperto: "Giovedì si chiuderà"

Pubblicazione:martedì 6 luglio 2010

rosella_sensi_R375x255_12nov08.jpg (Foto)

 

DICHIARAZIONI. La giornata si è conclusa senza l'ufficialità dell'accordo ma, fanno sapere i protagonisti, ci sono buoni spiragli per chiudere la questione al più presto. "A quest'ora ognuno ha i suoi impegni" ha detto il presidente del collegio arbitrale Cesare Ruperto a chi gli chiedeva, alle ore 20.55, il motivo dell'interruzione dell'udienza. Ruperto ha poi ribadito: "credevamo di finire ma non ce l'abbiamo fatta", assicurando che "non ci sono dissensi, si è arrivati a questo perché stiamo puntualizzando il tutto". I cronisti chiedono se sarà giovedì il giorno della chiusura della questione: "io penso di sì", afferma Ruperto. "La conciliazione prosegue, ci auguriamo di aver lavorato nella direzione giusta - dichiara Agostino Gambino, legale dei Sensi - c'è spirito di collaborazione e abbiamo sospeso la seduta solo per l'ora tarda".

 

SCENARI. Tutto rinviato a giovedì, considerato dalle parti "l'unico giorno disponibile" per via dei rispettivi impegni. In quella data sarà probabilmente chiaro una volta per tutte il destino dell'As Roma che potrebbe passare sotto il cappello di Unicredit per poi essere affidata ad un advisor che ne curi la vendita. Altro punto incerto riguarda il periodo di transizione e la gestione della società sino a quando non si troverà un compratore. Nelle ultime ore si è fatta strada l'ipotesi che Rosella Sensi possa rimanere al timone del club proprio per la gestione sportiva nel suddetto periodo. Così come dovrebbero rimanere al loro posto anche i dirigenti Pradè, Conti e Montali. Ogni discorso è però rinviato alle ore 18 di giovedì.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.