BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

TROFEO BERLUSCONI/ Milan Juventus 4-5 (d.c.r): commento e pagelle

I bianconeri si aggiudicano il trofeo Berlusconi ai calci di rigore

milan_juve_R375x255_22ago10.jpg(Foto)

Ronaldinho è il protagonista assoluto della 20esima edizione del trofeo Berlusconi, almeno fino a quindo ha fiato. Complice una marcatura non certo stretta dei bianconeri Dinho è salito in cattedra regalando spettacolo e fornendo diversi assist a un Oduamendi tonico ma pasticcione, forse tradito dalla tensione per il debutto in un palcoscenico come San Siro. La Juve gioca a folate e va anche vicina al gol ma è il Milan ad avere le occasioni più chiara, supportata anche da un Seedorf tonico che con un tiro da cineteca sfiora il palo allo scadere della prima frazione. Ripresa ricca di occasioni da una parte e dall'altra. Le squadre sono molto lunghe e la partita è divertente anche se povera di contenuti tecnici. La spunta ai rigori la Juventus impeccabile dal dischetto mentre decisivo per i rossoneri l'errore di Thiago Silva

(4-3-3): Abbiati; Antonini, Thiago Silva, Papastathopoulos, Bonera; Seedorf (32' st Huntelaar), Pirlo (27' st Gattuso), Ambrosini; Ronaldinho, Borriello (15' st Inzaghi), Oduamadi (21' st Flamini). A disposizione: Amelia, Yepes, Abate. All. Allegri.

(4-4-2): Manninger; Grygera (34' st Motta), Legrottaglie (27' st Bonucci), Chiellini, De Ceglie; Martinez (27' st Lanzafame), Melo, Marchisio (13' st Sissoko), Pepe; Trezeguet (13' st Amauri), Del Piero (13' st Diego). A disposizione: Storari.All. Delneri

Arbitro: Romeo

Ammoniti: Flamini (M)