BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CESENA MILAN/ Galliani e Berlusconi furiosi: Braschi e gli arbitri comunisti nel mirino

Pubblicazione:

galliani_pensieroso_R375X255_22FEB10.JPG

CESENA MILAN – Non è stata digerita, fra le file rossonere, la sconfitta contro il Cesena, la prima relativa alla stagione 2010-2011. Il club di via Turati è infatti convinto che il Diavolo sia stato bloccato dall’arbitraggio e non dalla bravura degli avversari. Due/tre gli episodi incriminati, ed in particolare, le due reti annullate ad Alexandre Pato nel primo e secondo tempo. Episodi che non sarebbero di certo passati inosservati all’amministratore delegato Adriano Galliani.

 

L’ad del Diavolo era infuriato sabato sera in tribuna e si è scagliato contro Stefano Braschi, neo-designatore arbitrale. «Complimenti, siamo solo alla 2ª giornata e già succedono queste cose», queste le parole del plenipotenziario rossonero che non avrebbero però ottenuto risposta. Nella mattinata di ieri ci ha invece pensato il presidente Silvio Berlusconi a rincarare la dose.

 

CESENA MILAN, ROSSONERI ADIRATI, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO



  PAG. SUCC. >