BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO CALCIATORI/ Nulla di fatto ma si tratta. Nuovo appuntamento dopodomani

Le parti si incontreranno di nuovo mercoledì

Beretta_Maurizio_R375_30apr09.jpg (Foto)

SCIOPERO CALCIATORI/ Il dialogo tra Lega Calcio e Associazione Calciatori per scongiurare la prevista serrata del campionato di serie A è entrato subito nel vivo. Si è subito entrati nei particolari degli otto punti che hanno provocato lo scontro. Con qualche buona notizia, come l'apertura dei calciatori sul punto riguardante la flessibilità dei contratti, ma anche grandi divergenze ancora da dirimere, in particolare sul tema dei fuori-rosa e sui trasferimenti forzati.

L'incontro è finito poco dopo le 17.30, si riparte mercoledì dalle 10. Secondo il presidente della Figc Giancarlo Abete. "Un accordo va trovato, e mi sembra che nelle ultime ore siano arrivati segnali positivi per scongiurare lo sciopero e far sì che si possa giocare" Lo sciopero dei calciatori è stato proclamato per il 25 e 26 settembre e la ricerca con buona volontà di un acocrdo è auspicato anche dal Presidente della Lega Calcio Beretta. "Penso che vi sia la possibilità di capirsi e trovare un buon accordo. Solo al tavolo si potrà dire se ci sono davvero dei segnali positivi, però, anche se la minaccia di sciopero non aiuta, bisogna essere ottimisti perchè incontri come questi servono per arrivare ad un confronto nel merito. Abbiamo bisogno di garantire, così come ci chiede anche l'Uefa, la sostenibilità economica del sistema calcio: costi e ricavi dei club devono eguagliarsi. E poi, c'è da chiarire che noi ragioneremo solo sul contratto dei calciatori della massima serie".