BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AMERICA'S CUP/ Cutts e Onorato studiano la rivoluzione catamarano

Allo studio anche una sfida per giovani velisti

Americas_Cup_2010_5.jpg (Foto)

Rivoluzione nell'America's Cup. A Valencia Russell Coutts, ceo di Bmw Oracle e Vincenzo Onorato di Mascalzone Latino, hanno tracciato le linee della nuova Coppa. L'anno sarà il 2013. Dopo 159 anni di onorato servizio, e senza tribunali nel mezzo, gli americani, per la prossima sfida, hanno deciso di usare dei catamarani (due scafi) di 22 metri (72 piedi), con un'ala rigida..

Nel 2012 è stata anche pensata una regata dedicata ai giovani velisti, la Coppa America verde, di cui a breve si conosceranno i dettagli. I team partiranno da zero perché in questo campo non ci sono esperienze. Se non, appunto, quella americana. Per questo, forse, è stato deciso di mantenere quell'ala rigida che aveva caratterizzato l'ultima Coppa. Ora biosgna trovare soldi e concorrentii. Coutts e Onorato sono sicuri che si risparmierà il 20% almeno (50-75 milioni di euro per lanciare la sfida).