BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

JUVENTUS-LECH POZNAN/ Disastro in Europa League, Delneri: «Peccato d’ingenuità»

Pubblicazione:venerdì 17 settembre 2010

delneri_marotta_R375x255_21mag10.jpg (Foto)

JUVENTUS-LECH POZNAN – Prosegue la striscia negativa della Juventus. Dopo la sconfitta al San Nicola contro il Bari e il pareggio interno contro la Sampdoria i bianconeri esordiscono in Europa League senza vittorie pareggiando per 3 a 3 contro il modesto Lech Poznan. Una vittoria persa al novantesimo: «Nel secondo tempo siamo stati ottimi – confessa Gigi Delneri al termine della partita - se avessimo evitato di prendere gol al novantesimo, saremmo stati perfetti. Io giudico la partita nel suo complesso, non il risultato maturato nel recupero. Abbiamo voluto strafare: Motta ha provato il tiro che avrebbe potuto darci il 4-2 invece che andare sulla bandierina e fare passare il tempo: lo ha fatto perché è ancora giovane e perché avrebbe voluto fare il bene della Juve. E' andata male e pazienza».

 

Ancora una volta sotto accusa la retroguardia bianconera che in quattro giorni ha subito sei reti: «Non so se sono arrabbiato - prova a spiegare Del Neri - Discutiamo di una squadra che fa il suo dovere, ma paga dazio su quello che sbaglia. Se devo giudicare Manninger, tanto per essere chiaro, devo dire che ha parato poco. Facciamo errori che ci costano cari: la squadra crea molto e concede poco, ma quel che concede gli altri lo sfruttano molto bene».

 

JUVENTUS-LECH POZNAN, DISASTRO JUVE, CONTINUA A LEGGERE, CLICCA SOTTO


  PAG. SUCC. >