BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Milan, Inter, Roma, i retroscena che il mercato non ha svelato

Raiola-Ibra_galliani_2set10.jpg (Foto)

A loro è stato detto che c’è poco feeling con Benitez, ma mi sa tanto sia una scusa senza fondamento. Penso piuttosto che qualche zelante dirigente interista abbia voluto proporre una plusvalenza di bilancio al suo presidente, ma i 25 milioni chiesti inizialmente al Real madrid hanno scoraggiato Perez e nel frattempo il matrimonio a sorpresa Ibrahimovic-Milan ha consigliato a Moratti di lasciar perdere. Tra l’altro Moratti ha dovuto trangugiare il fallimento delle trattative in uscita per Rivas, Suazo e Mancini e non è certo contento di dover continuare a pagare lo stipendio a giocatori esclusi dal progetto Benitez

 

Ma l’Inter accettava di restare con un attaccante in meno?

No, il sostituto c’era già e sarebbe stato Robinho, e questo ha autorizzato molti a pensare che Raiola (che poi ha portato Robinho al Milan) si era messo di mezzo anche nell’operazione Eto’o

 

Altri movimenti mancati?

Direi che c’è stata vivacità attorno a Pato. Il manager di Mourinho ha tentato di prenderne la procura per portarlo al Bernabeu, poi - dicono al Camp Nou - sono arrivati insistenti segnali dall’entourage del brasiliano ai dirigenti del Barcellona per inserirlo nella trattativa Ibrahimovic, ma il Milan non ne ha voluto sapere e Pato non ha voluto uscire pubblicamente allo scoperto come invece ha fatto Ibrahimovic con Guardiola

 

Altri segnali da questo mercato?

Paradossalmente una situazione che prescinde dal mercato. La Roma di Unicredit si vincola a Borriello in nome dei prossimi proprietari, ma non fa la stessa cosa con Ranieri, evitando di rinnovargli il contratto…

© Riproduzione Riservata.