BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YOUTUBE IAQUINTA / Video – Chiedo scusa per il mio gesto. Ma i tifosi dell’Udinese hanno detto brutte cose su mia madre

 Dopo avere zittito i tifosi dell’Udinese durante la partita Udine-Juventus terminata 0-4, Iaquinta chiede scusa e spiega le ragioni del suo gesto.  

iaquinta_gioia_R375x255_15set09.jpg (Foto)

Dopo avere zittito i tifosi dell’Udinese durante la partita Udine-Juventus terminata 0-4, Iaquinta chiede scusa e spiega le ragioni del suo gesto.


Dopo il 4 a 0 per la Juventus contro l’Udinese, Iaquinta torna sul proprio gesto nei confronti del pubblico, sull’indice portato alla bocca per zittire i suoi ex sostenitori. Era stato il presidente dell’Udinese, poco prima, a dichiarare, amareggiato: «Iaquinta mi ha deluso: in 25 anni non ho mai visto una simile mancanza di rispetto. Abbiamo preso Iaquinta che era un povero ragazzo. Lo abbiamo scovato in serie C, nel Castel di Sangro, lo abbiamo cresciuto, lanciato nel grande calcio, pagato puntualmente d profumatamente e poi venduto alla Juve. Non meritavamo un trattamento del genere». Ma Iaquinta, più che con l’Udinese ed il suo presidente, ce l’aveva con i suoi tifosi, che dopo il gol avevano iniziato a contestarlo. «Ho fatto gol e dopo ho esultato in un modo un po’ brutto nei confronti del mio ex pubblico. Chiedo scusa», ha detto Iaquinta. In ogni caso, «ogni volta che vado a Udine mi hanno sempre contestato, sempre fischiato». Non solo. Questa volta, forse, è stato il pubblico a esagerare: «mi son sentito dire delle brutte cose nei confronti di mia madre. Io sono un ragazzo istintivo e ho reagito così».

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DI YOUTUBE DELL’INTERVISTA A IAQUINTA DOPO UDINESE-JUVENTUS