BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

BRESCIA-ROMA/ Borriello ritratta: «Le mie dichiarazioni sul Milan mal interpretate…»

L’attaccante giallorosso smentisce di aver parlato del club rossonero

Marco Borriello, attaccante Roma (Foto Ansa)Marco Borriello, attaccante Roma (Foto Ansa)

BRESCIA-ROMA – Hanno destato molto scalpore le dichiarazioni rilasciate da Borriello prima di imbarcarsi sul volo di ritorno per Brescia, e diffuse nella mattinata di ieri, riguardanti la sua precedente esperienza in rossonero. L’attaccante partenopeo esclamava: «C’erano due rigori per noi, forse tre. Il rigore contro non c’era, il fallo di Mexes era fuori area, sempre che fosse fallo. Al Milan queste cose non mi sono mai capitate. Ora ho capito la differenza che c’è tra lo stare al Milan e alla Roma. Certi rigori in rossonero me li avrebbero sicuramente fischiati. E pensare che l’arbitro Russo, quando giocavo nel Milan, mi chiedeva anche la maglia a fine gara. Stavolta non mi ha rivolto neppure la parola».

Poi Borriello proseguiva e concludeva: :«Nonostante tutto quello che è successo, la Roma rimane una grande squadra e sapremo ripartire. Io penso di aver giocato abbastanza bene, segnare fa sempre piacere, quello che mi dispiace è che quel gol non sia servito a ottenere un risultato positivo. Ma avete visto Adriano? E’ un campione dotato di tecnica e fisico. A me è piaciuto tantissimo. E’ un piacere e un onore giocare con lui e sono certo che sarà molto utile al nostro reparto offensivo. Possiamo sicuramente giocare insieme. Ma quello che mi ha impressionato di più è Cicinho, è un giocatore vero, un numero uno. Si vede che ha giocato ad alti livelli, ha gamba, velocità, tecnica, può essere un giocatore fondamentale per la Roma».