BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESCLUSIVA MONDIALI PALLAVOLO/ Lucchetta: Equilibrio e compattezza, così l'Italia sarà protagonista

Pubblicazione:

Lucchetta_R375_24set10(2).jpg

 

Quali sono i punti di forza e di debolezza degli azzurri?

E’ una squadra che basa sull’equilibrio la sua forza. Compatta, tosta, che ha elementi decisivi come Fei e Vermiglio. Anche se direi che tutti i giocatori sono di buon livello.


I meriti di Anastasi quali sono?

Quelli di aver lavorato molto, costruendo un gruppo affiatato, una squadra che fa dell’unità il suo punto di forza. Aver lavorato proprio su questo equilibrio, fondamentale per fare bene in tutte le partite e soprattutto negli appuntamenti decisivi, come questi Mondiali.

 

Quali possono essere i segreti tecnici e tattici di questo Mondiale?

Penso che la pallavolo moderna si sia evoluta moltissimo. Conta tanto in questo sport la fase della costruzione. Iniziare dalla difesa lo svolgere di ogni azione di gioco. E poi da lì ripartire. Un’altra cosa importante sono le battute al volo che in questi anni sono diventate così fondamentali e hanno regalato spettacolarità al gioco.


Perché secondo lei le donne del volley italiano sono state in questi anni più forti degli uomini?

Un motivo è il passaggio di tanti tecnici dal settore maschile a quelli femminile, dove hanno portato molte idee spesso vincenti. Poi c’ è da dire che la pratica agonistica, specialmente a livello giovanile, sta aumentando più tra le ragazze che tra i ragazzi. Questo significa che il serbatoio per la Nazionale è molto elevato e possiamo scoprire in ogni momento talenti in erba. Così è stato in questi anni. E questo spiega il livello molto alto del volley femminile italiano.

 

MONDIALI PALLAVOLO, INTERVISTA A LUCCHETTA, CONTINUA, CLICCA QUI SOTTO


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >