BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SHOYA TOMIZAWA/ I sospetti sulla morte del pilota. Potrebbe esser deceduto in pista

Sulla morte di Shoya Tomizawa al Gp di San Marino rimangono molte domande e dubbi irrisolti. Potrebbe, infatti essere morto in pista e non in ospedale come afferma la versione ufficiale.

shoyatomizwa_R375.jpg (Foto)

I SOSPETTI SULLA MORTE DI TOMIZAWA - Sulla morte di Shoya Tomizawa al Gp di San Marino rimangono molte domande e dubbi irrisolti. Potrebbe, infatti essere morto in pista e non in ospedale come afferma la versione ufficiale.

  

Numerosi sospetti e domande irrisolte si affacciano sulla morte di Tomizawa al Gp di San Marino.
Durante la gara di Moto2 disputata ieri sul circuito di Misano, il giapponese, mentre stava effettuando il dodicesimo giro, è scivolato al «curvone», ed è stato subito investito da c. La direzione di gara ha deciso di non esporre la bandiera rossa per interrompere la corsa. Nel frattempo, i soccorritori lo hanno immediatamente adagiato su una barella per portarlo in ambulanza, dove hanno tentato di rianimarlo. Trasportato all’ospedale di Riccione, sarebbe morto alle 14.19 a causa dei traumi multipli e delle numerose emorragie interne. Questo a quanto viene ufficialmente riportato.


CLICCA QUI O >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA MORTE SOPETTA DI TOMIZAWA