BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Chievo-Genoa (0-0): la cronaca, i voti e il tabellino (ventunesima giornata)

Pubblicazione:domenica 23 gennaio 2011

Pellissier (foto Ansa) Pellissier (foto Ansa)

LE PAGELLE, LA CRONACA E IL TABELLINO DI CHIEVO VERONA – GENOA (RISULTATO 0-0) - Il Chievo Verona ospita il Genoa, un grifone che arriva al Bentegodi con la scritta “lavori in corso” a causa dei numerosi interventi sul mercato. La squadra di Ballardini è infatti un vero e proprio cantiere aperto che però non può permettersi di perdere ulteriore terreno dalle prime della classe se vuole perlomeno alimentare le speranze di qualificazione europea.

 

 

SINTESI PRIMO TEMPO – Parte meglio il Chievo che sull’asse Bogliacino – Pellissier impensierisce costantemente la difesa genoana. Le conclusioni dei due giocatori clivensi sono però fuori misura e non impensieriscono Eduardo. La gara si rivela essere in realtà avara di occasioni e di spunti d’interesse a causa di un campo ai limiti dell’impraticabilità. Nel pantano del Bentegodi infatti, la qualità di Milanetto e Kucka da una parte e di Constant e Bogliacino dall’altra non riesce ad innestare le punte delle due squadre. Di qui nasce una partita lenta e noiosa che vive giusto su un paio di sussulti ospiti nel finale di frazione. Prima ci prova il neo acquisto Kucka sul cui tiro angolato vola Sorrentino a salvare lo 0 a 0; poi è il momento di Palacio che su suggerimento di Mesto trova un mancino interessante che sibila alla destra del palo. Tentativi però isolati tutt’altro che sufficienti per sbloccare una gara che già appare irrimediabilmente indirizzata su uno scialbo 0 a 0.

 

 

SINTESI SECONDO TEMPO – Tre minuti della ripresa e il neo acquisto del grifone, Floro Flores prova a lasciare subito il segno. Il movimento della punta napoletana è infatti intelligente e chiama il bel filtrante di Palacio, il tiro da posizione decentrata dell’ex Udinese si spegne però di poco sul fondo. Pochi minuti dopo è ancora Genoa con Palacio che servito di testa da un positivo Mesto chiama Sorrentino all’ennesima gran parata. In questo avvio di ripresa la partita sembra destinata a sbloccarsi, ma è solo una sensazione. A metà ripresa il Chievo, sino a quel momento molto intraprendente, perde Cesar per doppia ammonizione e inizia a schiacciarsi in difesa. Pioli manda in campo Andreolli e Sardo in luogo di Bogliacino e Constant con l’obiettivo dichiarato di ergere un muro a protezione di Sorrentino e del pari. I venti minuti finali vedono un assedio all’arma bianca degli ospiti che però palesano per l’ennesima volta i loro problemi offensivi e non riescono neanche quest’oggi a portare a casa la vittoria. Tre punti che con quella di oggi, mancano da 6 giornate.

 

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER LEGGERE IL TABELLINO E LE PAGELLE DI CHIEVO – GENOA


  PAG. SUCC. >