BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VOLLEY/ Coppa Italia - Cuneo abbatte la corazzata di Trento e vince il torneo

Pubblicazione:domenica 23 gennaio 2011

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

 

ITAS DIATEC TRENTINO - BRE BANCA LANNUTTI CUNEO - La storia ci insegna che tutti i supereroi hanno un loro punto debole. L’imbattibile corazzata di Trento, campione di Europa e del Mondo in carica, l’ha evidentemente trovato nella Bre Banca Lannutti Cuneo, unico team che finora ha saputo sottrarre ai trentini alcuni importanti trofei, quali scudetto, Supercoppa Italiana e adesso anche la Coppa Italia. E di nuovo con un risultato senza se e senza ma: un secco 3-0.


Il match, che vedeva Cuneo partire da sfavorita dopo la prova opaca di ieri contro Macerata, inizia con molti errori da una parte e dall’altra. I piemontesi sono però i primi a riuscire a prendere il controllo della tensione e dell’adrenalina e a imprimere una tale rapidità e aggressività al gioco da mandare in tilt il sestetto di Trento. Sotto i devastanti turni a servizio di Grbic (poi eletto miglior giocatore dell’intero torneo), Cuneo si porta avanti prima 13-7 e poi 17-9. Dall’altra parte del campo Juantorena e Kaziysky non risultano incisivi, Stokr addirittura viene sostituito. La squadra è in confusione e gli avversari chiudono facilmente il set 25 a 17.


La storia non cambia nel secondo parziale. Trento risulta irriconoscibile a servizio, sbagliando spesso e non riuscendo a mettere in difficoltà la perfetta ricezione di Cuneo, che si porta subito avanti 10-6. Stokr rientra in campo e i suoi compagni sembrano riprendere fiato, ma è solo illusione. I piemontesi volano 20-14 e poi controllano il set chiudendolo grazie ai plurimi errori degli avversari in battuta (15 in totale alla fine del match).


Il terzo set è indubbiamente il più spettacolare. Cuneo torna avanti 8-6, ma Trento ritrova l’orgoglio, pareggia i conti grazie ad un ritrovato Juantorena e inizia a lottare punto a punto. Al PalaOlimpia di Verona va in scena così finalmente il vero spettacolo del volley, ma è di nuovo Cuneo a trovare il break decisivo sul 21-19. Ed ecco dunque che alla squadra di Giuliani di nuovo non resta che amministrare con lucidità e chiudere set e partita.


CLICCA > >QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO


  PAG. SUCC. >