BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NAPOLI JUVENTUS/ Esclusiva Ostellino: scudetto? La Juve non è ancora pronta, Napoli scontro verità

Pubblicazione:

delneri_marotta_R375x255_21mag10.jpg

Come si spiega l’acquisto di Luca Toni?

Toni è l’emergenza. Non è mai stato grande: è macchinoso e lento. A gennaio non si poteva fare altro. Resta sempre un buon giocatore, ma è evidente che è a tempo determinato. Non c’era altra soluzione. Se poi è costato troppo (avrei preferito un prestito), sono soldi buttati. Da questo momento in poi la Juve deve già pensare al sostituto di Toni, che però non deve avere più di 25 anni. Bisogna ponderare gli acquisti, soffermandosi sui giocatori tra i 22 e i 25 anni.

 

Fra gli errori del passato, figura anche il salario oneroso di Amauri. Difficile che una squadra possa garantirgli uno stipendio da 4 milioni di euro a stagione…

Amauri non è mai stato una grande giocatore: a 28 anni non si diventa grandi giocatori. E’ un buon giocatore pagato troppo e con un ingaggio elevato. La società deve avere chiari i costi di acquisto e i costi di gestione (come ridurre gli stipendi). I costi di acquisto devono essere giustificati dal valore del giocatore, vedi come il caso di Bale o Fabregas. Poi è necessario puntare sui giocatori utili come Pepe.

 

Nei costi di gestione rientra anche la posizione di Buffon, che a giugno molto probabilmente saluterà il gruppo. E’ d’accordo?

Anche in questo caso la politica precedente di Moggi e di Giraudo è sempre stata chiara, basta ricordare l’episodio Zidane. Questo è il momento di vendere per incamerare dei quattrini oppure non lo si vende più e si sceglie di tenerlo fino al termine della carriera. Se c’è bisogno, si sacrifica un campione che ha un ingaggio superiore. Questa deve essere una strategia politica societaria. Con tutto il rispetto possibile per Buffon, che resta un grande, va venduto. Si tiene Storari per un anno o due e si punta su un giovane come Mirante. Sarà difficile trovare un altro Buffon (un fenomeno) che a un certo punto ha dato tutto quello che doveva dare: non potrà dare di più di quello che ha dato in passato.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.