BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIVORNO-REGGINA/ Probabili formazioni e ultimissime novità (decima giornata Serie B)

Pubblicazione:

Walter Alfredo Novellino, tecnico Livorno (Foto: Ansa)  Walter Alfredo Novellino, tecnico Livorno (Foto: Ansa)

PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO – REGGINA (SERIE B) – Allo stadio Picchi di Livorno gli uomini di Novellino ospitano la Reggina per quello che è, a tutti gli effetti, uno spareggio per la zona play off. Entrambe le squadre veleggiano in zona play off, invischiate nella bagarre di squadre che seguono le prime della classe. In una situazione così caotica, qualsiasi passo fasso rischia così di mandarti nel baratro, così come una vittoria può sollevarti in un sol colpo. Lo sanno bene i due tecnici che non vorranno dunque farsi scappare l'occasione della vita. Novellino arriva all'incontro con una squadra consapevole della propria forza e reduce dallo sbalorditivo 4 a 0 di Bergamo, in una gara che ha rilanciato i labronici come seria contendente per la zona play off. Per Breda invece ci sarà da lottare anche contro la tradizione che non vede i calabresi uscire vincenti dal Picchi da ben 41 anni. L'ultimo successo degli amaranto in terra toscana è datato 27 settembre 1970, una vita fa. Un dato statistico che non può far certo piacere ai ragazzi di Breda, vogliosi di dare un seguito alla bella vittoria contro il Bari dell'ultima giornata. Per farlo bisognerà però scalfire la solidità difensiva dei labronici, migliore difesa del campionato, con sole due reti al passivo nelle precedenti uscite casalinghe. Una solidità granitica che ha permesso sin qui di sopperire alle carenze di un attacco ancora abbastanza ingolfato in cui continua a non splendere l'estro del brasiliano Paulinho, lontano parente del giocatore che ha incantato la lega Pro con la maglia del Sorrento. Le fortune dei labronici vengono però anche dalla qualità in mezzo al campo e dai piedi di Genevier, sinora faro delle manovre offensive degli amaranto che, per l'occasione, dovrebbero riutilizzare il 4-1-4-1, modulo reso efficace dal ritorno di Schiattarella, già in gol domenica scorsa, e dalla verve del giovane Piccolo. La Reggina si presenterà invece al cospetto del Livorno priva del suo centravanti Bonazzoli, fermato da una noia muscolare. La contemporanea defezione di Campagnacci obbligherà così Breda a schierare la coppia Ragusa – Ceravolo, contando su un reparto offensivo che non offra punti di riferimento ma che pecca anche in peso specifico. Per il resto pochi dubbi di formazione, l'undici dovrebbe ricalcare quello che domenica scorsa ha avuto la meglio sul Bari di Torrente.  



  PAG. SUCC. >