BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOVIOLA/ Paparesta: errori contro l'Inter, Napoli perchè protesti? Bene Tagliavento (esclusiva)

Pubblicazione:lunedì 17 ottobre 2011

Paparesta (foto Ansa) Paparesta (foto Ansa)

MOVIOLA. IL COMMENTO DI GIANLUCA PAPARESTA. Una giornata di campionato, quella che abbiamo appena vissuto, un po’ più tranquilla rispetto alla precedente segnata dalle polemiche su Inter-Napoli; ma non sono comunque mancati episodi dubbi e polemiche. Per fare il punto della situazione abbiamo parlato con Gianluca Paparesta, ex arbitro e ora moviolista televisivo. Intervista in esclusiva per IlSussidiario.net.

Per iniziare, vorremmo un bilancio complessivo della giornata di ieri.

Al di là dei singoli episodi, che possono essere stati giudicati bene o male, appare evidente che agli arbitri mancano di affidabilità e della serenità necessaria da trasmettere ai giocatori. Manca la personalità, e così tutte le decisioni, anche quelle giuste, vengono criticate. Prendo ad esempio l’espulsione di Kaladze: il primo giallo era forse eccessivo, ma a quel punto il difensore ha perso la testa e si sarebbe meritato un rosso diretto, non la seconda ammonizione invocata dai giocatori del Lecce. L’arbitro era Gava, che era reduce da un episodio praticamente identico in Juventus-Bologna con Vucinic: è evidente che non sa gestire situazioni di quel tipo. Poi è stato troppo tollerato il gioco duro, in particolare a Novara ma pure a Verona De Marco ha lasciato troppo correre.

A proposito di De Marco, cosa pensa del fallo fischiato a Thereau su Pirlo?

Un altro episodio in cui è stata sbagliata la gestione. Il fallo non era netto, ma si poteva anche fischiarlo. Però De Marco l’ha fatto troppo tardi, quando ha capito che l’azione poteva essere determinante per l’esito della partita. Ha preferito bloccare una situazione che poteva esporlo a critiche.

E su Tagliavento nel derby ha qualcosa da dire?

Tagliavento è stato il migliore arbitro della giornata, ha gestito bene una partita difficile nonostante precedenti non buoni con la Lazio che avevano generato polemiche in settimana. Comunque resto convinto che la designazione sia stata sbagliata: Tagliavento doveva tornare ad arbitrare la Lazio in una partita più tranquilla, si è rischiato un altro caso-Rocchi in Inter-Napoli. Per fortuna è stato bravo, ma si è esposto alle critiche romaniste sul rigore di chi avrà pensato che voleva “mettersi a pari” con la Lazio.

In Catania-Inter invece abbiamo assistito a un episodio su cui la moviola poteva aiutare molto.


  PAG. SUCC. >