BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ Ammoniti, espulsi, assist e marcatori della settima giornata di campionato

Pubblicazione:lunedì 17 ottobre 2011 - Ultimo aggiornamento:lunedì 17 ottobre 2011, 11.15

Alberto Malesani protesta per l'espulsione di Kaladze (Ansa) Alberto Malesani protesta per l'espulsione di Kaladze (Ansa)

 

SERIE A: AMMONITI, ESPULSI, ASSIST E MARCATORI DELLA SETTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO – La settima giornata del campionato di Serie A è stata segnata dalle reti bianche. Ben cinque sono stati gli incontri senza reti (Cesena-Fiorentina, Atalanta-Udinese, Cagliari-Siena, Chievo-Juventus, Genoa-Lecce). Gli unici gol segnati ieri pomeriggio sono stati quelli di Ramirez e Acquafresca nella fortunata trasferta del Bologna a Novara. A limitare i danni gli anticipi di sabato con la tripletta del Milan, in casa contro il Chievo, i due gol a uno del Catania contro l'Inter e le tre reti della sfida Napoli-Parma che si è conclusa con la vittoria dei gialloblu. Infine, tre gol pure nel posticipo, la sfida più attesa della giornata, con la Lazio che è tornata a vincere il derby dopo 5 sconfitte contro la Roma.
Ma se le reti non sono state molte, i cartellini non sono di certo mancati. Quattro gli espulsi della giornata: Mutu (Cesena), Pinzi (Udinese), Kaladze (Genoa) e Kjaer (Roma). A deludere maggiormente è stato l'ex fiorentino, attesissimo nella sfida di oggi, Cesena-Fiorentina, tra il suo passato e il suo presente. Dopo una partita piuttosto in ombra il rumeno ha deciso di rovinare il match ai suoi facendosi cacciare giustamente dall'arbitro Russo. Brutta la gomitata di reazione al fallo dell'ex compagno Gamberini. Pesantissimo per l'esito della sfida pure il rosso subito da Kjaer in occasione del rigore del momentaneo pareggio laziale.
Piuttosto numerosi anche i cartellini gialli. In Chievo-Juventus (finita 0 a 0) sono stati addirittura otto: Sorrentino, Morero, Bradley, Sammarco, Thereau, Mandelli, Chiellini e Pepe. Ben sei in Genoa-Lecce (Benassi, Tomovic, Giacomazzi, Strasser, Caracciolo, Jorquera). Quattro ammoniti anche in Cagliari-Siena (Mannini, Calaio, Rossettini, Canini) e tre nella corretta Novara-Bologna (Raggi, Kone, Radovanovic). Nella sfida di Cesena non solo Mutu è finito sul taccuino dell'arbitro, sono stati ammoniti infatti: Ceccarelli, Ghezzal, Cassani, Montolivo, Munari e Ljajic. Stessa sorte sul campo di Bergamo per quattro giocatori: Cigarini, Handanovic, Schelotto, Marilungo. A Roma ben sei ammoniti: Brocchi, Cisse, Osvaldo, Perrotta, De Rossi e Cassetti.

Negli anticipi solo due i cartellini gialli della sfida al San Paolo (Biabiany e Lavezzi), tre quelli di San Siro (Nesta, Robinho e Barreto). Infine, la gara del Massimino di Catania. Sul taccuino arbitrale il giorno dopo compaiono i nomi di: Spolli, Castellazzi, Zarate, Delvecchio e Bellusci.


  PAG. SUCC. >