BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONDIALI RUGBY/ Italia-Irlanda, Presutti: fare la partita della vita (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Mallett, allenatore dell'Italia di  rugby, foto Ansa  Mallett, allenatore dell'Italia di rugby, foto Ansa

Nella linea dei trequarti e nelle touches sono formidabili. Punti deboli? Una squadra così forte come fa ad averne?
Finora abbiamo sbagliato molti calci piazzati. Lei a chi affiderebbe i calci? E tra i giovani vede un nuovo Dominguez?
Li affiderei come al solito a Mirko Bergamasco. Un nuovo Dominguez è veramente difficile trovarlo…
I giornali dicono che il rientro di Masi può incidere sull’esito della partita. Cosa ne pensa?
Può essere importante. Masi è veramente un ottimo giocatore.
Se vinciamo incontreremo il Sudafrica. Abbiamo speranze o pronostico chiuso?
Stiamo calmi, cominciamo a battere l’Irlanda. I quarti di finale sono il nostro obiettivo. Poi sarà quasi impossibile per noi andare avanti in questa competizione.
Comunque vada, dopo il Mondiale, l’Italia cambierà ct. Una scelta giusta secondo lei?
Penso di sì. Con tutto il bene che voglio a Mallett, ogni tanto gli allenatori vanno cambiati.
Cosa pensa del fatto che non ci siano giocatori del campionato tra i convocati dell’Italia al Mondiale? Ci può segnalare qualche giovane interessante?
E’ giusto così, i migliori giocano in Francia, nella Celtic League. Giovani interessanti? Ne cito due molto promettenti, Fassari e Benvenuti che potrebbero fare veramente bene in futuro.
Lei è abruzzese, non sarebbe bello che una città importante nel rugby italiano come L’Aquila potesse ospitare un grande match della Nazionale? Anche un modo per dare un tributo a una città colpita da quel tragico terremoto che l’ha sconvolta. 
Sì, perché no. Sarebbe veramente bello, un modo per dare un omaggio a questa città che ha dato tanto al rugby italiano. E poi certo sarebbe un regalo, un tributo a L’Aquila che tanto ha sofferto per il terremoto. Speriamo che questa idea venga presto accolta.


(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.