BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Lecce- Cagliari (0-2): i voti, la cronaca e il tabellino (sesta giornata)

Pubblicazione:

Foto (Ansa)  Foto (Ansa)

LE PAGELLE LECCE-CAGLIARI (RISULTATO 0-2): I VOTI, LA CRONACA, IL TABELLINO – Il Cagliari ha avuto la meglio nella sfida in trasferta al “Via del Mare”, dove ha superato il Lecce per due reti a zero. I rossoblu entrano in campo con la formazione tipo fatta eccezione per Nenè che, partito dalla panchina, ha lasciato il posto a Larrivey. Partita importante anche per Daniele Conti che arrivato a quota 329 fa record di presenze con la maglia del Cagliari, dopo aver eguagliato domenica scorsa quello di Brugnera. Il Lecce era a caccia di punti dopo le pesanti sconfitte contro Udinese e Atalanta, ma i salentini non sono riusciti nell’impresa. Esordio dal primo minuto per l’ex campione del mondo Massimo Oddo.

SINTESI PRIMO TEMPO – E’ subito il Cagliari a fare la partita fin dai primi minuti di gioco, ma il Lecce difende bene e appare solido di fonte agli attacchi della squadra sarda. Però il vantaggio arriva dopo appena dieci minuti con Thiago Ribeiro che, sul cross dalla sinistra di Cossu, sorprende alle spalle Ferrario e la insacca senza troppi problemi. Il Lecce prova a reagire ma la difesa rossoblu chiude bene tutti gli spazi. E’ Mesbah a rendersi pericoloso con una punizione calciata di sinistro che sfiora l’incrocio dei pali e si spegne sul fondo. Sale anche la tensione e cominciano a fioccare le ammonizioni: prima tocca a Mesbah per un fallo sull’autore del vantaggio cagliaritano, poi è la volta di Ferrario, seguito dopo pochi minuti da Brivio che ferma Cossu in maniera irregolare. Il primo tempo scivola via senza troppe emozioni, ma a cinque minuti dal termine Biondini approfitta di una disattenzione della difesa leccese dopo un’azione prolungata del Cagliari che si porta sul due a zero.

SINTESI SECONDO TEMPO - Comincia il secondo tempo e nel Lecce entrano Corvia e Pasquato al posto degli impalpabili Piatti e Brivio. I salentini si rendono subito pericolosi, prima con una gran punizione di Pasquato respinta incredibilmente da Agazzi, poi con Di Michele che per un soffio non arriva su un bel cross al centro dello stesso Pasquato. Il Cagliari reagisce e si fa avanti con Larrivey pescato da Cossu che però si fa anticipare, e sulla respinta arriva il tiro di Conti che viene respinto dal muro difensivo. Il Lecce si gioca l’ultima carta del mazzo facendo entrare Bertolacci al posto di Giacomazzi, mentre il Cagliari effettua il primo cambio solo al minuto 25, quando entra Ibarbo al posto dell’autore del primo gol, Thiago Ribeiro. Il secondo tempo non regala grandi emozioni fino al 43 minuto, quando Di Michele sfiora il gol su una respinta indecisa di Agazzi. Finisce quindi così, e il Cagliari ottiene meritatamente i tre punti.



  PAG. SUCC. >