BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SCI/ Coppa del mondo: Innerhofer nostra speranza, Svindal il favorito. Parla De Chiesa (esclusiva)

Christof Innerhofer (Ansa)Christof Innerhofer (Ansa)

C’è Giovanni Borsotti, un talento su cui puntare sicuramente per il futuro.

Coppa del mondo femminile, ancora duello tra Lindsay Vonn e Maria Riesch?

Credo proprio che sarà così. Sono loro due le numero uno dello sci mondiale. La stessa Julia Mancuso però potrebbe avere anche lei le sue chance di vittoria.

Ci possono essere delle outsider, in grado di impensierire le big dello sci mondiale?

No, non penso proprio che possano esserci altre atlete in grado di competere per la vittoria finale. Un nome da segnalare comunque c’è. E’ quello di Lara Gut, che con la sua polivalenza può veramente dire qualcosa di importante nel panorama dello sci mondiale.

Le italiane, Brignone, Karbon, Manuela Moelgg, Nadia Fanchini, Elena Curtoni, Daniela Merighetti. Come le vede, che stagione possono fare?

Federica Brignone è veramente forte, così come Denise Karbon e Manuela Moelgg. Tutte e tre dovrebbero fare una grande stagione. Nadia Fanchini finora è stata molto sfortunata. Merita certamente di raccogliere grandi risultati per l’abnegazione che ha nel continuare l’attività agonistica. Elena Curtoni è una speranza dello sci azzurro, un’atleta con grandi potenzialità. Anche Daniela Merighetti ha delle ottime possibilità di disputare una stagione positiva.

Che cosa serve al mondo dello sci italiano per trovare maggiore visibilità e interesse?

Servirebbe un altro atleta come Tomba. Purtroppo l’Italia è un paese di calciofili e l’interesse in un’altra disciplina sportiva aumenta solo quando c’è il grande campione.

Nei paesi stranieri è differente la situazione?
In effetti fuori dall’Italia lo sci ha un seguito che va al di là dei risultati ottenuti dal campione di questa o quella nazione.

Sci e tv rapporto da cambiare?