BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ROMA-MILAN/ Vierchowod: Milan ormai al top, Roma buon progetto ma servono i risultati (esclusiva)

Antonio Cassano (Ansa)Antonio Cassano (Ansa)

Sono tutti nomi prestigiosi, ma fin qui per vari motivi l’unico che sta giocando con continuità è Cassano, credo che sarà lui l’ex da seguire con più attenzione domani sera.

Un Cassano in queste condizioni può essere il leader dell’Italia agli Europei?

Sicuramente può aiutare, ma il leader di questa Italia è Prandelli.

Entrambe le squadre sembrano avere dei problemi in difesa. Quali ne sono i motivi secondo lei?

La difesa della Roma in questo momento mi sembra carente. Difetta di concentrazione ed è pure poco protetta dal centrocampo. Luis Enrique ha da lavorare.

E il Milan?

Anche il Milan ha dei problemi in difesa, ma finora li sta compensando bene grazie al miglior attacco della serie A, quindi è una situazione meno problematica.

Infine vorremmo chiederle un ricordo delle sue esperienze alla Roma e al Milan.

Alla Roma fu una stagione meravigliosa: ero molto giovane, arrivai in una città splendida, un’ottima squadra e con un allenatore come Nils Liedholm. Vincemmo pure lo scudetto, non avrei potuto chiedere di più. Al Milan invece arrivai a 37 anni e in una stagione di transizione dopo i trionfi di Capello. Fu comunque bello giocare nel Milan, ma le due esperienze non sono paragonabili.

 

(Mauro Mantegazza)

© Riproduzione Riservata.