BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ Lecce-Novara (1-1): sintesi, gol e video highlights (decima giornata)

Un pareggio che serve poco a entrambe le squadre, anche se probabilmente lo apprezzerà di più il Novara, mentre a Lecce la panchina di Di Francesco continua ad essere a rischio.

Marco Rigoni (Ansa) Marco Rigoni (Ansa)

Pareggio che non cambia molto la situazione di due squadre pericolanti quello scaturito oggi pomeriggio allo stadio “Via del Mare” tra Lecce-Novara. Ovviamente escono dal campo più soddisfatti gli ospiti piemontesi, che escono indenni dalla trasferta in terra salentina e rimangono 2 punti avanti in classifica ai ragazzi di Eusebio Di Francesco, che molto probabilmente si giocherà la panchina nella trasferta di domenica prossima a Cesena, contro la squadra ultima in classifica e che proprio oggi ha cambiato allenatore. Comunque anche il Novara continua a navigare in cattive acque, dato che il Bologna vittorioso oggi contro l’Atalanta si è allontanato, ed è per questo motivo comprensibile la rabbia di Attilio Tesser per il gol annullato per un fuorigioco davvero millimetrico a Meggiorini: una splendida rovesciata che avrebbe meritato di essere convalidata, fosse anche solo per la qualità del gesto tecnico. Ma così non è stato, e le due squadre si devono accontentare – come si suol dire – del brodino di un pareggio. I gol sono stati segnati per il Lecce da Rodney Strasser, giovane in prestito dal Milan, al 31’ del primo tempo, e per il Novara 13 minuti più tardi da Marco Rigoni su rigore: il centrocampista si conferma ottimo specialista dei tiri dal dischetto, è il terzo centro dagli 11 metri per lui in questo campionato. Le statistiche narrano di una partita abbastanza equilibrata, visto che molti dati sono sostanzialmente in equilibrio, primo fra tutti quello del possesso palla, che è stato al 51% novarese, così come gli ospiti hanno leggermente prevalso per il numero dei palloni giocati e per i falli subiti da un Lecce decisamente più scorretto (23 falli pugliesi contro i soli 9 falli dei giocatori piemontesi, che hanno portato a 4 ammonizioni per il Lecce e a una sola per il Novara), ma il dato dei tiri in porta controbilancia tutti i numeri fin qui elencati. Infatti il computo dei tiri totali segna un 14-8 per il Lecce, e i tiri in porta sono addirittura 7-2: da questo punto di vista sono certamente i padroni di casa a potersi lamentare. Nelle statistiche individuali primeggiano Centurioni (Novara) per il numero di palloni recuperati (32), Rigoni (Novara) per il numero di passaggi riusciti (54) e Meggiorini, sempre del Novara, con 3 tiri in porta. Purtroppo per lui però il più bello è stato annullato.