BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MOURINHO/ Due giornate di squalifica per il dito nell'occhio a Vilanova (video)

Mourinho, allenatore del Real Madrid, squalifcato per due turni nella prossima Supercoppa spagnola per il dito infilato nell'occhio del vice allenatore del Barcellona

Foto AnsaFoto Ansa

Il dito nell'occhio costa a Mourinho due giornate di squalifica. Lo ha deciso il giudice sportivo della Liga spagnola per infrazione di codice disciplinare. Il fatto è accaduto lo scorso 17 agosto in occasione della partita della Supercoppa spagnola tra Barcellona e Real Madrid terminata tre a due per i blugrana dopo il gol decisivo di Messi. Proprio dopo quel gol, a pochissimi minuti dalla fine dell'incontro, Marcelo fece un brutto fallo su Fabregas davanti alle panchine delle due squadre. Ne venne fuori una rissa epocale  e dove si distinse l'allenatore del Real, Mourinho, che a un certo punto infilò anche un dito nell'occhio di Vilanova, vice allenatore della squadra del Barcellona. Se l'ex allenatore dell'Inter si è preso due giornate, anche Vilanova si è preso una squalifica per un turno, per aver provocato il coach del real Madrid. Essendo che le squalifiche in oggetto verrano scontate in occasione della prossima Supercoppa di Spagna, entrambi per quanto riguarda campionato e Coppa del Re possono stare tranquilli. Tutti e due poi hanno preso anche una multa, davvero poco cosa: 60 euro. Multe di poco conto anche per le due società: 180 euro al Real, 90 euro al Barcellona. In caso di presentazione di ricorso, le due società hanno adesso dieci gironi di tempo. Allora al termine della partita e della rissa, Mou aveva commentato dicendo di non conoscere Vilanova: "Se l'immagine del Real è il mio dito nell'occhio del vice di Guardiola Tito Vilanova? Non conosco questo signore, non so chi sia e come si chiama e comunque l'arbitro è lì per fischiare quello che ritiene giusto fischiare: giudica lui, io vado in campo per giocare come un uomo". Guardiola, allenatore del Barcellona, aveva invece commentato così: "I comportamenti di Mourinho? Non voglio parlarne, dico solo che ho dei giocatori modello: anche quando sono provocati si comportano in modo esemplare. Fabregas? Sono contento di averlo a disposizione, ma qui nessuno ha il posto da titolare assicurato". La rivalità storica fra le due squadre più forti e blasonate di Spagna è ovviamente crewciuta da quando sulla panchina dei bianchi di Madrid siede l'indiavolato Mou.