BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERBIA-ITALIA/ Bruno Pizzul: Nazionale, stasera partita difficile. Le favorite per l'Europeo? Spagna e Germania (esclusiva)

Foto (Ansa)Foto (Ansa)

Peccato perché stava vivendo un buon momento di forma. Purtroppo ha subito questo infortunio che ci ha privato di uno dei giocatori più importanti della nostra Nazionale. 

Cosa pensa invece della questione degli oriundi in Nazionale?
Parto dal fatto che ultimamente gli oriundi che hanno giocato in Nazionale non hanno fatto così bene nella loro carriera, vedi Amauri e Thiago Motta. Resto comunque dell’idea che sarebbe meglio non schierare giocatori oriundi che arrivino in Italia dopo una lunga carriera, provenendo da federazioni straniere. Mentre nel caso si tratti di giocatori cresciuti nei vivai giovanili italiani sono favorevole al loro utilizzo in Nazionale.

Come vede in prospettiva l’Italia per i prossimi Europei?

E’ una squadra che può vincere con tutti e perdere con tutti.

In un Europa che calcisticamente sta cambiando…
C’è un grosso livellamento, forse perché non ci sono più nazionali che possono essere sovrastate dal punto di vista fisico. E visto che di grandi talenti all’orizzonte non se ne vedono più tantissimi, risulta difficile vincere contro qualsiasi squadra, come è successo anche noi con le Far Oer.

Tante sorprese… 

L’Armenia che sta lottando per un posto per Polonia e Ucraina, il Montenegro che si sta dimostrando una nazionale di buon valore tecnico, la Bosnia che sta mettendo in discussione la qualificazione della Francia. Sono solo alcune di queste nuove nazionali che si stanno proponendo a un buon livello.
 

Le favorite dei prossimi Europei quali sono?

Spagna e  Germania. La Germania ha passato un periodo di difficoltà, poi è venuta fuori nuovamente. Grazie al lavoro che è stato a livello giovanile, è diventata una nazionale veramente forte, che potrà giocarsi così  tutte le sue chances di vittoria in Polonia e in Ucraina.

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.