BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONDIALI DI SCHERMA A CATANIA/ Italia potenza mondiale, la Vezzali e le altre speranze di medaglia. Parla la Vaccaroni (esclusiva)

Pubblicazione:

Il Dream Team del fioretto femminile (foto Ansa)  Il Dream Team del fioretto femminile (foto Ansa)

Nella vita si va avanti. Ho abbandonato l’attività agonistica a 29 anni senza tanti rimpianti. Piuttosto mi dispiace che nessuno mi abbia cercato in Italia per insegnare scherma, come invece è successo con altre nazioni straniere. Mi sono sentita trascurata, dimenticata e non ne capisco il motivo. Svolgo anche un’attività importante nello sport attuale. Sono personal trainer. Penso di avere la competenza necessaria per essere una maestra di questo sport. 

Dove le piacerebbe andare ad insegnare scherma?

Mi piacerebbe andare in Messico. Mi affascina questa nazione. Mi hanno anche cercata. Credo che il futuro di questo sport passi attraverso altre nazioni. Nuove in tutti i sensi. C’è la Cina, che potrebbe emergere ancora di più. Potrebbe esserci il Sudamerica, altri paesi. Chissà l’India. Vedremo quello che succederà.

Quali sono stati secondo lei il più grande e la più grande campione e la più grande campionessa della scherma di tutti i tempi?

Dico due nomi, Valentina Vezzali tra le donne e Edoardo Mangiarotti tra gli uomini. Sono loro secondo me i più grandi campioni di tutti i tempi della scherma.

 

 (Franco Vittadini)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.