BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CICLISMO/ Pozzato vince il Gp Beghelli

Pubblicazione:

Pozzato quando era campione d'Italia (foto Ansa)  Pozzato quando era campione d'Italia (foto Ansa)

CICLISMO GP BEGHELLI. Filippo Pozzato si è aggiudicato per distacco, vincendo a braccia alzate, il GP Bruno Beghelli, corsa con partenza ed arrivo a Monteveglio (in provincia di Bologna) che completa il week-end emiliano dopo il Giro dell’Emilia di ieri, vinto dal colombiano Betancourt. È il primo successo stagionale per il vicentino della Katusha, che nella prossima stagione correrà per la Farnese-Neri, e porta un sorriso al vicentino in un anno costellato di delusioni e infortuni e che gli è costato appunto la “retrocessione” in un team di fascia Continental. Domenica  comunque trionfale per la squadra russa, che ha vinto pure la Parigi-Tours con il belga Van Avermaet. Pozzato è stato il protagonista indiscusso della corsa ed ha sferrato l'attacco decisivo a 8 chilometri dall’arrivo, all'ultimo passaggio sullo strappo che caratterizzava il percorso, lo Zappolino, con un’azione che non ha lasciato scampo agli altri corridori; alle spalle di Pozzato il gruppetto degli inseguitori è stato regolato da Manuel Belletti  della Colnago Csf Inox sul campione italiano Giovanni Visconti, che corre proprio per la Farnese-Neri. Il drappello è giunto con un ritardo di 19’’ dal vincitore. La prima fuga è partita dopo soli 18 chilometri ed è stata promossa da Ben Gastauer che in breve ha guadagnato un bel vantaggio (5'40" sul gruppo). Sul lussemburghese si sono riportati prima due giovani italiani, Leonardo Pinizzotto e Diego Caccia, e successivamente altri 15 inseguitori: Bauke Mollema, Grischa Niermann, Maxime Monfort, Oliver Zaugg, Luca Paolini, Maurizio Gorato, Thibaut Pinot, Francesco Di Paolo, Alessandro Donati, Claudio Corioni, Fabio Taborre, Miguel Angel Rubiano Chavez, oltre a Pozzato, Belletti e Visconti. Gastauer e Pinizzotto hanno poi perso contatto dal gruppo di testa che ha proseguito di gran carriera fino alla nona ed ultima ascesa dello Zappolino dove Pozzato, con un'azione di grande potenza, ha staccato di ruota tutti gli avversari ed è arrivato così al traguardo di Monteveglio da solo a braccia alzate. Ora ci attende l’ultima settimana di grande ciclismo, con giovedì il Giro del Piemonte, sabato l’ultima grande classica “delle foglie morte”, il Giro di Lombardia con il nuovo tracciato da Milano a Lecco e domenica la presentazione, sempre a Milano, del Giro d’Italia 2012.


  PAG. SUCC. >