BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Polonia-Italia (0-2): i voti, la cronaca e il tabellino (Amichevole nazionale)

Pubblicazione:venerdì 11 novembre 2011

Mario Balotelli (Foto: Ansa) Mario Balotelli (Foto: Ansa)

LE PAGELLE DI POLONIA-ITALIA (RISULTATO: 0-2): I VOTI, LA CRONACA E IL TABELLINO – Una buona Italia sfata il tabù Polonia e manda importanti segnali in vista dei prossimi europei. Mattatore di giornata SuperMario Balotelli, autore di una splendida rete e di una prestazione di altissimo livello che lo rilancia agli occhi della critica dopo un periodo caratterizzato prevalentemente dalle sue scorribande lontano dal terreno di gioco.

 

SINTESI PRIMO TEMPO – Nonostante il risultato tondo che ben rispecchia l'andamento della gara, l'avvio di partita è tutt'altro che facile. Gli uomini di Smuda, ben disposti sul terreno di gioco, disputano una prima fase di gara estremamente convincente. La distanza tra i reparti polacchi è infatti minima e gli azzurri incontrano non pochi grattacapi nell'uscire dall'asfissiante pressing predisposto dai padroni di casa. Ranocchia e Chiellini devono spesso fare i conti con la verve di Lewandowski che, almeno nei primi minuti, crea qualche grattacapo alla retroguardia italiana. L'episodio che taglia in due la gara arriva però alla mezz'ora. Marchisio è lestissimo nel recuperare un buon pallone sulla trequarti polacca ed affidarlo a Balotelli. SuperMario raccoglie l'invito del centrocampista juventino e, senza tremare di fronte alle pressioni, disegna una parabola beffarda dai 30 metri che ben evidenzia il difetto di posizione del giovane Szczesny, troppo fuori dai pali al momento del tiro. Uno a zero per gli uomini di Prandelli e prima rete di Balotelli con la nazionale maggiore, una marcatura che galvanizza il colored italiano e permette alla troupe azzurra di rientrare negli spogliatoi con un risicato vantaggio.

 

SINTESI SECONDO TEMPO – Al rientro dagli spogliatoi la gara è già chiusa. La Polonia di Smuda ha la lingua di fuori e il morale sotto i tacchi. La reazione sta infatti solo nel nervosismo con il quale i polacchi si ripresentano sul terreno di gioco. Un nervosismo dal quale nasce un inizio di ripresa estremamente spezzettato e avaro di spunti. Si scivola così quasi senza notarlo sino al minuto quattordici, quando Balotelli (sempre lui), lavora un buon pallone sull'out mancino e dalla trequarti lascia partire un fendente rasoterra verso l'area di rigore. Nella sedici metri polacca Pepe prima e Pazzini poi tagliano in maniera perfetta, con l'attaccante interista (partito in posizione di offside) decisivo nella deviazione sotto rete che trova ancora una volta l'incertezza dell'estremo difensore polacco Szczesny (sicuramente non nella sua giornata migliore). Inizia a questo punta la tipica girandola di cambi propria di un test amichevole. Escono molti dei protagonisti dell'incontro e la spettacolarità della partita ne risente. La Polonia prova a raccogliere le ultime energie alla ricerca del gol che riaprirebbe l'incontro ed ha la grande occasione a cinque dal termine, con Ranocchia che stende Lewandowski in area concedendo un rigore che appare comunque generoso. Dal dischetto si presenta Blaszczykowsky che regala gloria anche a Capitan Buffon, il tiro dal dischetto del giocatore polacco è infatti fiacco e semplice per il numero 1 azzurro che blocca e spegne i sogni di gloria dei padroni di casa, mantenendo ancora una volta inviolata la propria rete.


  PAG. SUCC. >