BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Pescara-Padova (1-1): i voti, la cronaca, il tabellino (quindicesima giornata)

Pubblicazione:

Le pagelle

Pescara

ANANIA 7 I dettami zemaniani lo vogliono libero, stabilmente al confine dell’area di rigore. Pur giocando più con in piedi risulta decisivo, reinventandosi Tarzan sul tap-in di Cutolo.

ZANON 6,5 Sulle reti di destra arriva puntuale come il telegiornale, pur alternando la qualità dei servizi.

ROMAGNOLI 6 Aperitivo coi guardalinee osservando Cacia bisticciare con sé stesso.

BROSCO 6,5 Guida la truppa nella off-side mission: operazione compiuta con successo.

BALZANO 7,5 (il migliore) Srotola le consuete volate sul binario mancino, insaporite da cross spesso stuzzicanti. Il solito Balzano insomma. Come? Aveva la febbre? Mezzo punto in più.

GESSA 7 Si butta in Harley Davidson sulla superstrada gentilmente aperta dal cantiere difensivo padovano. Giunto al casello, paga con l’assist.

TOGNI 6,5 Brasiliano atipico: bianco, capellone, ragioniere. La sua salsa ragionata intervalla gli strappi di break-dance facendo rifiatare i ragazzi.

CASCIONE 6 Si sacrifica allargandosi molto a sinistra ed emergendo alla distanza, dopo un primo tempo un po’ anonimo.

SANSOVINI 6 Confinato per scelta nelle trincee di fascia destra offre molto movimento alla manovra, senza farsi sedurre dalle sirene d’area 27’st SODDIMO 5,5 Punta di…sufficienza: entra in campo un po’ troppo soft e viene punito dalla sorte 45’st KONE’ s.v.

IMMOBILE 6,5 Gigolò del gol dal ciuffo biondo, cerca disperatamente la goduria perduta peccando d’egoismo. Ma si conferma self-made bomber: costruendo da solo arriva sino al palo 32’st VERRATTI 6 Tecnica e fiato a difesa del vantaggio.

INSIGNE 6,5 Dal pacchetto di dolciumi estrae zuccherini di dribbling e la facile merendina del vantaggio. Tra un’estrazione e l’altra però fruga un po’ troppo.

All.ZEMAN 6,5 Conscio dell’importanza della sfida lo vediamo abbottonarsi dopo il vantaggio. Il gol subito lo punisce oltremodo, considerando anche il fatto che per una volta aveva organizzato perfettamente la difesa.

 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >