BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONTENEGRO-REPUBBLICA CECA/ Probabili formazioni (spareggi qualificazione Euro 2012)

Pubblicazione:

Stevan Jovetic (foto ANSA)  Stevan Jovetic (foto ANSA)

MONTENEGRO-REPUBBLICA CECA PROBABILI FORMAZIONI - Missione difficilissima per il Montenegro. Stasera alle 20.15, allo stadio Pod Goricom di Pogdorica, la Nazionale di Jovetic e Vucinic proverà a ribaltare il risultato dell'andata, che ha visto il successo della Repubblica Ceca per 2-0. Per i montenegrini qualificarsi a Euro 2012 avrebbe il sapore dell'impresa. E sarebbe anche un record, visto che si tratterebbe della prima partecipazione assoluta ad un'importante competizione calcistica. Stasera la formazione di Brnovic sarà chiamata a fare gli straordinari là davanti; non facile, soprattutto considerando il fatto che sono solo sette le reti realizzate durante la fase a gironi. Di fronte, poi, ci sarà una squadra di grande esperienza come la Repubblica Ceca, sconfitta solo una volta (dalla Spagna) nel suo raggruppamento. Finora i cechi si sono sempre qualificati agli Europei, fin dal momento della loro separazione dalla Slovacchia. Quanto alle formazioni, entrambe le squadre dovrebbero presentarsi con il medesimo modulo, il 4-2-3-1. Per il Montenegro dovrebbero scendere in campo Mladen Bozovic tra i pali, Pacicevic, Dzudovic, Savic e Bozovic in difesa, Drincic e Pekovic in mediana, ed il trio Vukcevic-Jovetic-Damjanovic alle spalle dell'unica punta, lo juventino Mirko Vucinic. Solo panchina, a quanto pare, per il difensore Milan Jovanovic. La risposta ceca affidata a Cech in porta, Sivok, Hubnik, Selassie e Kadlec a formare il pacchetto arretrato, Plasil e Rosicky a proteggere le spalle a Jiracek, Rezek e Pilar, con Pekhart preferito a Milan Baros come terminale offensivo. Toccherà dunque a Tomas Rosicky vestire i panni del play basso, al posto dello squalificato Hubschmann. Gli uomini di Bilek contano di riuscire a staccare il biglietto per Euro 2012, ma dovranno prestare molta attenzione all'orgoglio di Vucinic e soci. L'attaccante della Juve e Jovetic, detto Jo-Jo, sono i due totem a cui si aggrappa il calcio montenegrino. Peccato per la brutta gara di andata, ma adesso le recriminazioni dovranno lasciare spazio all'orgoglio. A Pogdorica sarà una serata per cuori forti, in cui, tutto sommato, può ancora accadere qualsiasi cosa, fermo restando l'indubbio vantaggio dei cechi. Il pubblico del Pod Goricom è pronto a tutto pur di incitare i propri beniamini.


  PAG. SUCC. >