BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Italia - Uruguay (0-1): i voti, la cronaca e il tabellino (Amichevole nazionale)

Pubblicazione:martedì 15 novembre 2011

Mario Balotelli (Foto: Ansa) Mario Balotelli (Foto: Ansa)

Uruguay

 

Muslera 7: Almeno due interventi fenomenali a salvare la porta dell'Uruguay.

Caceres 7: Grande prova che potrebbe alimentare anche qualche rimpianto dalle parti di Torino.

Lugano 6: Ruvido e spesso fuoritempo, spesso falloso su Balotelli viene ammonito e Tabarez lo richiama a fine primo tempo. (Dal 1'st Coates 6.5: Sicuramente più elegante e puntuale di Lugano nonostante la maggiore spinta degli azzurri nella ripresa).

Godin 6: Ricorre al fallo sistematico per fermare e innervosire Balotelli.

A. Pereira 6: L'espulsione appare oltremodo eccessiva e penalizza una prestazione tuttosommato positiva.

M.Pereira 6.5: Grandissima spinta che manda in affanno gli esterni bassi di Prandelli, qualche spunto davvero pregevole permette di alleggerire la pressione azzurra nel momento del bisogno. (Dal 49'st Scotti sv)

Perez 6.5: Robusto e muscolare al punto giusto, finché resta in campo limita alla grande Montolivo e chiunque transiti dalle sue parti. (Dal 5'st Eguren 6: Svolge il suo compito senza concessioni allo spettacolo).

Rios 7: Uomo a tutto campo lo si ritrova a pressare i portatori di palla e concludere l'azione con uguale efficacia. Non viene praticamente mai fermato dai mediani azzurri ed è l'arma con la quale Tabarez rompe le trame di Prandelli.

C.Rodriguez 6.5: Riesce a bersi Maggio con estrema facilità in più di un'occasione. Gli manca però l'ultimo tocco per iscriversi nell'elenco degli MVP della partita. (Dal 37'st Gonzalez sv)

Fernandez 7: Una palla buona ed un gol, poi tanto movimento su tutto il fronte offensivo per far ammattire i centrali italiani. (Dal 37'st Alfaro sv)

Cavani 6: Merita la sufficienza per la quantità di chilometri macinati ad inseguire Pirlo e rendere impossibile la manovra degli azzurri. Certo però che sembra un altro giocatore (non solo per colpe sue) rispetto all'implacabile marcatore che l'anno scorso ha trascinato il Napoli in Champions League.

 

All. Tabarez 7: La fase difensiva del suo Uruguay è praticamente perfetta e permette di tornare dall'Italia con una vittoria prestigiosa ottenuta senza le bocche di fuoco Forlan e Suarez.

 

(Massimiliano de Cesare)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.