BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ Dodicesima giornata di campionato: tutto sulle partite della domenica

Sabato decisamente povero di gol negli anticipi della dodicesima giornata di Serie A, in attesa di questa nuova domenica calcistica: ecco tutte le novità, la classifica e le squadre

Foto Ansa Foto Ansa

Sabato decisamente povero di gol: nella dodicesima giornata di Serie A, il Milan si ferma dopo cinque vittorie consecutive in casa della Fiorentina, forse anche a causa di qualche discutibile decisione arbitrale (annullato un gol a Seedorf per fuorigioco inesistente). La Fiorentina non fa molto e si chiude in difesa, ma lo fa bene e riesce a bloccare l’armata rossonera. L’Inter si porta invece a casa i tre punti contro il nuovo Cagliari firmato Ballardini, che si infuria dopo la convalida del primo gol dei nerazzurri siglato da Thiago Motta, in netto fuorigioco. Il Cagliari non entra comunque mai in partita e soffre davanti a una dichiarata supremazia interista. Coutinho mette in porta il due a zero, e il Cagliari sigla infine l’inutile due a uno. Ranieri può finalmente sorridere, anche se la strada da fare in classifica è ancora lunghissima e i punti sono ancora troppo pochi. A reti inviolate anche Napoli-Lazio, ma probabilmente solo per la super prestazione dell’estremo difensore Marchetti, che in più di un’occasione si dimostra una insuperabile saracinesca. Lazio messa sotto da un Napoli in grande spolvero, che però non riesce a trovare il guizzo giusto per mettere in cassaforte i tre punti. E dopo i tre anticipi del sabato, eccoci arrivati alla domenica calcistica: la Juve, in attesa di recuperare la gara contro il Napoli, affronta in casa il Palermo, che però fino ad ora si è reso veramente poco pericoloso in trasferta, con quattro sconfitte e un pareggio. Sfida complicata anche per la capolista Udinese, che scenderà sul temibile campo del Parma, che quest’oggi si presenta con l’infermeria svuotata e tutta la rosa al completo. Passando alla parte bassa della classifica, molto interessanti risultano gli scontri diretti: scendono in campo Catania-Chievo e Bologna-Cesena, e se quest’ultimo dovesse essere sconfitto anche oggi, si farebbe sempre più scura l’ombra della B. Il Novara affronta il Genoa, mentre il Lecce va a Roma, così qualcuno tra Catania, Chievo, Bologna e Cesena può approfittare delle difficili gare delle avversarie che lottano per non retrocedere. I giallorossi guidati da Luis Enrique ritrovano finalmente il loro capitano Francesco Totti, anche se dovrebbe partire dalla panchina.