BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOL IN ROVESCIATA/ Osvaldo come Van Basten, Djorkaeff e Bressan: le rovesciate più belle della storia (video)

Moltissime le magie in rovesciata realizzate nella storia. Oltre ad Osvaldo si ricordano Van Basten, Djorkaeff, Bressan, Quagliarella e il mitico Parola delle figure Panini.

Un pallone da calcio Un pallone da calcio

Una vera e propria magia quella realizzata dall’attaccante della Roma, Osvaldo, durante il match contro il Lecce giocato ieri sera all’Olimpico. Il bomber argentino ha battuto il portiere avversario con un gesto tecnico superlativo, una rovesciata perfetta, che ha mandato in visibilio i tifosi giallorossi. Il gol è stato poi ingiustamente annullato ma Osvaldo non è nuovo a tali prodezze. Già nel 2008 l’attaccante argentino realizzò una magia, sempre in rovesciata, contro il Torino, una rete magnifica che permise alla Viola di ottenere il quarto posto in classifica e di conseguenza di spedire il Milan in Europa League. Nella storia sono molte le rovesciate che si ricordano. La più bella in assoluto, forse, è quella di Marco Van Basten, leggenda del calcio mondiale. Durante una memorabile sfida fra il Den Bosch e l’Ajax il Cigno di Utrecht si dilettò in un gesto tecnico semplicemente spettacolare, mandando la palla nel 7 dopo una rovesciata da vero fuoriclasse. Il gol in rovesciata forse più incredibile è però quello siglato da Mauro Bressan. Nel 1999 durante una storica sfida contro il Barcellona, il giocatore della Viola fece partire un tiro da 25 metri su rovesciata, un pallonetto beffardo che non lasciò scampo al portiere blaugrana. Altra rovesciata memorabile e alquanto storica quella realizzata da Djorkaeff nel 1997. A maggio, durante l’incontro di San Siro fra l’Inter e la Roma, il nazionale francese rese pubbliche tutte le proprie qualità realizzando una rete che ancora oggi si ricorda come una delle più belle di sempre. La rovesciata è sicuramente il gesto tecnico che maggiormente manda in visibilio i propri tifosi e che nel contempo lascia a bocca aperta i supporters avversari. Diversi sono i calciatori che nella loro carriera hanno fatto della rovesciata un vero e proprio marchio di fabbrica. Oltre a Van Basten, che ne ha realizzati svariati fra Milan e Ajax, più recentemente l’attuale attaccante della Juventus, Fabio Quagliarella, ha strabiliato il pubblico con colpo d’alta scuola. Indimenticabile, infine, anche Carlo Parola, detto il Signor Rovesciata proprio per la sua facilità con cui trovava il gol in acrobazia. La più famosa rovesciata del difensore della Juventus nacque il 15 gennaio del 1950 durante Fiorentina-Juventus. Corrado Banchi, giornalista free lance, immortalò all’epoca il gesto tecnico che divenne poi il simbolo delle famosissime figurine Panini.