BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Lecce-Catania live (Serie A 2011/2012): segui e commenta la partita live in temporeale

Lecce-Catania è una delle sfide di questa tredicesima giornata di Serie A. Il Lecce di Eusebio Di Francesco cerca punti salvezza, il Catania vuol vincere. La diretta di Lecce-Catania live

Vincenzo Montella, Lecce-Catania tenterà di vincerla (Foto: ANSA) Vincenzo Montella, Lecce-Catania tenterà di vincerla (Foto: ANSA)

Lecce-Catania è una delle due sfide delle 18 di questa tredicesima giornata di Serie A. Il Lecce di Eusebio Di Francesco, a quota otto punti è alla disperata ricerca di punti-salvezza e una vittoria casalinga contro il Catania sarebbe decisamente opportuna per tenere accese le speranze di risalire la china. Il Catania, a quota quattordici dopo una partenza sprint sta vivendo un momento non particolarmente brillante e Montella vuole dare la scossa ai suoi con una vittoria sulla carta "facile" anche se al "Via del Mare" non è sempre semplice far punti. La classifica al centro è molto corta e con una vittoria il Catania potrebbe - sfruttando qualche risultato favorevole - anche riuscire a guadagnare diverse posizioni. Ma se Lecce-Catania terminasse con il segno X per entrambe le formazioni la classifica rischierebbe di smuoversi troppo poco, con conseguenze potenzialmente gravi per il prosieguo del cammino della stagione.
Il Lecce di Di Francesco riceve il Catania di Montella dopo aver raccolto quattro punti in cinque partite. Ogni partita deve essere una finale a questo punto per i giallorossi del Lecce che dovranno fare a meno di Carrozieri, Diamoutene, Mesbah, Giacomazzi e Di Michele tutti infortunati. Qualche dubbio di formazione a parte gli indisponibili per Di Francesco, che pare intenzionato a giocare con il 4-4-1-1. In attacco ci sarà Muriel con Bertolacci a supporto dopo la convincente prestazione della scorsa settimana. A centrocampo Grossmuller si gioca la maglia con Obodo, mentre pare che tra i pali Benassi sia nettamente favorito su Julio Sergio. Di Francesco se scegliesse di privarsi di Grossmuller si priverebbe di uno dei suoi maggiori assit-man e optando per Obodo darebbe l'idea di voler impostare una partita prettamente di contenimento e molto muscolare, cercando di colpire con le ripartenze. C'è da dire che il centrocampo del Catania ha tanta qualità e la maggior supremazia territoriale dei rosazzurri può far propendere per un approccio alla gara più attento alla rottura del gioco che non alla costruzione da parte del Lecce. Staremo a vedere come impatterà sulla partita questo tipo di atteggiamento.
Il Catania dal canto suo vuole affrontare il Lecce per far punti, dato che nelle ultime cinque gare i siciliani hanno raccolto solo cinque punti, e soprattutto hanno perso le ultime due partite consecutive (e l'ultima poteva finire davvero diversamente). Non ci sarà Spolli (squalificato) né Suazo e Alvarez, infortunati, ma non per questo la squadra di Vincenzo Montella è meno temibile. Il 5-3-2 dei siciliani pare solido e di qualità dalla cintola in su con Delvecchio, Lodi e Almiron a centrocampo che sosterranno la coppia d'attacco Bergessio-Gomez con Maxi Lopez sempre più uomo mercato relegato in panchina per evitare un infortunio che spegnerebbe certamente eventuali appetiti di un possibili acquirente. La partita si preannuncia davvero combattuta, forse non sarà di grande spettacolo, ma siamo sicuri che vedremo gli atleti impegnarsi a fondo. E ora la parola al campo, Lecce-Catania sta per cominciare...