BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Cesena-Genoa (2-0): i voti, la cronaca e il tabellino (tredicesima giornata)

Pubblicazione:

Alberto Malesani, tecnico del Genoa (Foto: Ansa)  Alberto Malesani, tecnico del Genoa (Foto: Ansa)

Genoa

 

Frey 6.5: Se il Genoa perde non è sicuramente colpa sua. Nessuna responsabilità sui gol e due grandi parate caratterizzano la sua gara.

Granqvist 5.5: Troppo lento per fare l'esterno in una difesa a tre.

Kaladze 6: Ha in realtà poche colpe sulle reti del Cesena, prova a tenere su la barca ma non ci riesce.

Moretti 5: Il fallo in area su Bogdani mette in discesa la strada per il Cesena.

Mesto 5.5: Ritrova il ruolo di esterno a tutto campo ma non riesce a garantire la continuità necessaria per scardinare il fortino cesenate.

Merkel 6: Prova a dire la sua in una partita non facile. Ci riesce in parte. Antonioli gli nega quello che sarebbe stato un gran gol con una parata straordinaria. (Dal 26'st Pratto 5.5: Non incide).

Veloso 6.5: Nel primo tempo è grandissimo protagonista ed illumina la manovra con precisione e costanza. Cala nella ripresa ma resta uno dei migliori per il grifone.

Constant 5.5: Continua a non convincere a pieno. Non demerita nel primo tempo ma al rientro degli spogliatoi sembra aver finito la benzina e le idee. (Dal 22'st Kucka sv)

Rossi 6: Fa su e giù sulla fascia ed è ugualmente utile sia in attacco che in difesa. Peccato gli manchi il guizzo negli ultimi 16 metri.

Palacio 5: Sbaglia in principio l'idea della giocata. Cerca l'assist quando ci sarebbe da tirare e prova il tiro quando dovrebbe servire i compagni meglio piazzati.

Caracciolo 5: Nonostante la grande stazza non si vede praticamente mai dalle parti di Antonioli. Si conferma nota dolente dell'attacco di Malesani. (Dal 38'st Jankovic sv)

 

All. Malesani 6: La prestazione, per quanto riguarda il gioco e le occasioni prodotte, è tra le migliori di quest'inizio di stagione. Manca però la lucidità sotto porta e l'attenzione difensiva. Gli episodi decidono l'incontro.

 

(Massimiliano de Cesare)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.