BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Palermo-Bologna (3-1): i voti, la cronaca e il tabellino (undicesima giornata serie A)

Partita dai ritmi lenti, resa bella da due grandi campioni, Ilicic e Ramirez. Vince il Palermo perchè ha saputo sfruttare meglio le occasioni. Brutto infortunio a Hernandez. 

Josip Ilicic (Ansa) Josip Ilicic (Ansa)

Palermo-Bologna termina sul risultato di 3-1 per i padroni di casa. Partita non bella, ma nobilitata da alcune splendide giocate che le hanno dato un senso e spiegano perché, nonostante la scarsa qualità del gioco, ci siano stati ben quattro gol. Va considerato pure il forte vento che ha condizionato tutta la partita: non è facile giocare in certe condizioni. Partita molto sentita in panchina, con l’ex Pioli sulla panchina rossoblu e le vicende che han coinvolto Mangia in settimana, e il mister ha dedicato la vittoria a Sogliano. La conseguenza è stata cinque ammonizioni in campo, tre rosanero (Balzaretti, Migliaccio, Aguirregaray) e due rossoblu (Morleo, Perez).

Cronaca primo tempo - Dopo un buon avvio del Palermo, pur senza troppa convinzione, al 13’ arriva il gol rosanero. E' Zahavi che ribadisce in rete una conclusione di Ilicic su cui era stato bravo a opporsi Gillet. Ilicic è piuttosto sfortunato perché alla mezz'ora circa è la traversa a opporsi a una gran conclusione delle sue, sfiorata dal portiere. Lo sloveno sta tornando. Il Bologna cerca di alzare il ritmo e di attaccare, il Palermo si difende e orchestra le azioni più pericolose. Al 20’ altro brutto infortunio muscolare per Abel Hernandez, lo rileva Varela. Nel Palermo si era fatto male pure Migliaccio già al primo minuto: è tornato in campo con una vistosa fasciatura al capo. Sul finire di tempo gloria anche per il portiere del Palermo Tzorvas. Al 38’ su Kone e al 42’ su Raggi il portiere si supera e protegge la porta. Come un gol i suoi interventi. I migliori della prima frazione: Ilicic, Tzorvas, Kone.

Cronaca secondo tempo – Dopo un inizio noioso, la ripresa si accende al 7’, quando il Palermo trova il gol con un colpo di testa di Silvestre su azione da calcio d’angolo. La partita vive delle fiammate dei due giocatori di maggiore qualità, da una parte Ilicic e dall’altra Ramirez, che dal 13’ è ben supportato dal connazionale Gimenez. Il Bologna spinge, grazie soprattutto ai due uruguaiani, ma Ilicic lo colpisce con un perfetto contropiede al 29’: azione di rimessa da manuale, ciliegina sulla partita dello sloveno. Punteggio però eccessivo per il Bologna, che continua generosamente ad attaccare ed ottiene il meritato premio del gol della bandiera al 42’. Bello scambio tra Ramirez e Gimenez, che ridà palla di tacco al primo e segna con un sinistro imparabile. I felsinei insistono e rendono interessante il finale, in cui il Palermo soffre più del previsto. Ma non c’è tempo di fare altro: Palermo-Bologna termina 3-1.