BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Bari-Verona live (serie B 2011/2012): segui e commenta la partita in temporeale

Bari-Verona è una partita interessante tra due squadre a ridosso della zona play-off. Chi vincerà farà un passo importante per un bel campionato. Seguila in diretta con noi e commentala.

Mandorlini (Ansa) Mandorlini (Ansa)

Bari-Verona è uno dei due prestigiosi posticipi di questo turno di campionato, tra due squadre che hanno anche un grande passato in serie A. Il Bari ha la grande occasione di attaccare la zona play-off (in attesa poi del risultato dell’altro posticipo), che dista solo un punto, spiccando il volo dai suoi venti punti. Una vittoria è possibile e rilancerebbe del tutto le ambizioni pugliesi di un grande campionato, che potrebbe appunto portare ai play-off. Il Verona a quota diciannove punti è staccato dal Bari giusto di una lunghezza, quindi ovviamente se vincesse scavalcherebbe i rivali e si proietterebbe in zona play-off. Davvero niente male per una neo-promossa, pur se con un grande passato. Entrambe le squadre stanno andando bene, per cui potranno permettersi di osare; se poi dovesse uscire un pareggio, nessuno si lamenterà. E questa è un’ottima base per vedere una bella partita…
Il Bari si presenta all'appuntamento contro il Verona privo degli infortunati Donati, Garofalo, Bogliacino e Polenta, dello squalificato Forestieri e di Crescenzi, convocato nell’Under 21. Non è il modo migliore per avvicinarsi a un match delicato, ma la vittoria a Grosseto ha ridato serenità a tutti. Bellomo è recuperato e dovrebbe partire da titolare, mentre in difesa Borghese si sposta al centro, con Ceppitelli e Sini terzini. La probabile formazione che Torrente dovrebbe schierare è la seguente: Lamanna; Ceppitelli, Borghese, Dos Santos, Sini; Bellomo, Rivaldo, Scavone; Defendi, Marotta, Caputo.
Entusiasmo diffuso invece in casa Verona: i gialloblu sono reduci da due vittorie consecutive, soprattutto hanno vinto la sentitissima sfida contro il Brescia, che per i tifosi scaligeri è più di una semplice partita. Il goleador Pichlmann, che decise con una perla la partita con le rondinelle, torna però in panchina: in attacco gioca Gomez, ex pupillo di Torrente (l’anno scorso erano insieme al Gubbio). I veronesi hanno già vinto tre volte in trasferta, e vorrebbero confermare il detto secondo cui “il quattro vien da sé”. La probabile formazione di Mandorlini è la seguente: Rafael; Cangi, Mareco, Maietta, Scaglia; Doninelli, Tachtsidis, Hallfredsson; D’Alessandro, Ferrari, Gomez.