BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Nuoto, finale 400 stile libero femminile live (Europei): la gara di Federica Pellegrini in temporeale

Oggi è in programma la finale dell'unica gara che Federica Pellegrini affronta a questi campionati Europei in vasca corta di Stettino, i 400sl per lei stregati finora in vasca corta.

Federica Pellegrini (foto Ansa)Federica Pellegrini (foto Ansa)

Federica Pellegrini scende in vasca per la sua unica finale individuale (400 metri stile libero) in questi Europei di nuoto in vasca corta in corso di svolgimento a Stettino (Polonia): il tradizionale appuntamento del nuoto dicembrino quest’anno è una tappa della preparazione verso i Giochi Olimpici di Londra 2012, e la campionessa veneta ha deciso di non disputare troppe gare qui in Polonia. Una piccola soddisfazione è già arrivata con il bronzo della staffetta 4x50 stile libero di ieri sera (prima medaglia per l’Italia femminile in questa disciplina tipica della vasca corta), ma ovviamente l’attesa è tutta per questa gara, che in vasca corta ha sempre tradizionalmente fatto soffrire la campionessa olimpica e mondiale.
Questa era l’unica gara in programma per la Pellegrini qui a Stettino ma, come ha dichiarato lei stessa dopo la staffetta, “gareggiare per la squadra è sempre qualcosa di speciale. Conquistare la medaglia, peraltro per la prima volta in questa specialità, mi dà una spinta enorme per i 400”. A dire la verità, però, le premesse non sono ottime: le semifinali si sono disputate stamattina, e la Pellegrini si è qualificata per la finale solo con il quinto tempo, facendo fermare il cronometro sul tempo di 4’03”64. Naturalmente può essere che la nostra campionessa abbia centellinato le energie per dare tutto questo pomeriggio, però è evidente che ci sono altre atlete che hanno finalizzato la preparazione per questo evento, quindi Federica dovrà affidarsi più alla sua immensa classe che alla preparazione fisica per aggiudicarsi l’oro, e sfatare il tabù di questa distanza in vasca corta. Infatti, finora si è aggiudicata “solo” (visti i suoi standard normali) due bronzi mondiali e due argenti e un bronzo europeo in questa specialità che ha spesso disertato. L’anno scorso dovette ritirarsi in batteria, per uno dei famosi attacchi di panico che ogni tanto l’hanno condizionata su questa distanza. Ma ora la parola passa alla piscina di Stettino: la finale dei 400sl donne sta per cominciare.