BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATALANTA-CATANIA/ Probabili formazioni e ultimissime notizie (serie A quindicesima giornata)

Pubblicazione:domenica 11 dicembre 2011

Montella, allenatore del Catania (Foto: ANSA) Montella, allenatore del Catania (Foto: ANSA)

ATALANTA-CATANIA PROBABILI FORMAZIONI – La quindicesima giornata di Serie A prevede anche la sfida tra l’Atalanta di Colantuono e il Catania di Vincenzo Montella allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”: il primo sarà costretto a fare a meno di elementi fondamentali per l’aspetto difensivo della squadra, quali Capelli, Lucchini e Peluso che con ogni probabilità verranno rimpiazzati da Masiello, Raimondi e Bellini, che in questa stagione ancora non hanno trovato molti spazi. Naturalmente assente anche Cristiano Doni, la cui squalifica dopo lo scandalo riguardo il calcio scommesse si prolungherà fino al febbraio del 2015. Sarà invece presenta Matteo Brighi, anche se non al cento per cento, e forse proprio per questo motivo l’ex giallorosso partirà dalla panchina. Torna invece l’importante Schelotto, con Moralez a sostegno del bomber e attuale capocannoniere German Denis. Montella dal canto suo scenderà in campo con un probabile 3-5-2, in cui però non potranno essere presenti gli acciaccati Izco, Suazo e Biagianti. Torna invece Lllama dopo un lungo stop per infortunio, mentre non sono stati convocati Terracciano, Ledesma, Donnarumma, Keko e Paglialunga. L’unica vera certezza per il ct Montella è rappresentata dalla presenza dal primo minuto di gioco di Maxi Lopez, con Gomez che invece comincerà dalla panchina. In conferenza stampa il tecnico dei siciliani ha definito quella di Bergamo «la peggiore trasferta che potesse capitare in questo momento», perché «giochiamo contro una squadra che è la sorpresa del campionato. Per temperamento e spirito di rivalsa è da prendere ad esempio. La partita è difficilissima e tosta. Delvecchio ha detto di voler una battaglia sportiva? La vogliamo tutti. Dobbiamo giocare come loro con spirito di sacrificio e determinazione. Colantuono? Allenatore esperto che sta ottenendo grandissimi risultati. Schelotto? Sta facendo benissimo, qui ha lasciato un ottimo ricordo. I giocatori passano come gli allenatori. I suoi ex compagni sono contentissimi che stia facendo bene».


  PAG. SUCC. >