BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CLASSIFICA SERIE A/ I risultati di tutte le partite della quindicesima giornata di campionato aspettando Novara-Napoli e Roma-Juventus

In attesa dei due posticipi, l'Udinese torna in testa alla classifica, il Milan rallenta a Bologna e viene agganciato dalla Lazio, l'Inter riparte, il Cesena fa il colpaccio nelle zone basse

Francesco Guidolin, allenatore Udinese (foto Ansa)Francesco Guidolin, allenatore Udinese (foto Ansa)

Anche la quindicesima giornata, come quelle che l’hanno preceduta, sta vivendo un programma da “spezzatino”: ieri quattro anticipi, due alle 18 e due alle 20.45; oggi pomeriggio altre quattro partite; stasera alle ore 20.45 ci sarà il posticipo tra Novara-Napoli; il programma si chiude domani sera, sempre alle ore 20.45, con l’altro posticipo di grande prestigio, Roma-Juventus.

In attesa di queste due partite, molto importanti sia per le zone alte della classifica sia per la zona retrocessione, analizziamo quanto successo finora. Cominciamo col dire che fin qui si sono visti 19 gol (più in trasferta che in casa: 10-9), due sole vittorie interne, tre pareggi (tutti oggi pomeriggio) e tre vittorie esterne (tutte ieri). Il programma è iniziato con la preziosa vittoria della Lazio a Lecce, trascinata di nuovo da Miroslav Klose, che con questi tre punti ha agganciato il Milan. A segno anche Cana per i biancocelesti, Di Michele e Ferrario per i salentini, che in panchina avevano Cosmi al debutto. Colpacci esterni ieri anche per il Genoa a Siena (con i gol di Rossi e Palacio) e il Cesena a Palermo (rete di Mutu). I rossoblu si riportano così nella prima metà della classifica e i romagnoli si avvicinano alla zona-salvezza, accorciando le distanze prorio dal Siena. Occasione persa invece dal Palermo per avvicinare l’Europa. Unica vittoria interna ieri dell’Inter, che si rialza con i gol di Pazzini e Nagatomo e scavalca in classifica proprio la rivale di ieri, la Fiorentina. Veniamo ora alle notizie di giornata: tre pareggi e una vittoria nelle quattro partite pomeridiane. Unica a vincere è stata l’Udinese: vittoria preziosissima, perché i friulani tornano in testa (in attesa della Juve) grazie ai gol di Di Natale e Basta, a cui ha replicato solo Paloschi. Due punti guadagnati dai bianconeri sul Milan, che invece ha pareggiato una partita davvero combattuta e discussa contro il Bologna: al di là delle tante polemiche sull’arbitraggio, restano i gol di Di Vaio, Seedorf, Ibrahimovic e Diamanti che hanno fissato il punteggio sul 2-2. Gli altri due pareggi sono giunti dalle partite di Bergamo e Cagliari. In Lombardia Atalanta e Catania confermano di essere due belle realtà del campionato e si dividono la posta con le reti di Legrottaglie e Tiribocchi. Reti bianche, invece, in Cagliari-Parma: entrambe restano a metà classifica.