BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ Atalanta-Catania (1-1): sintesi, gol e video highlights (quindicesima giornata)

Bel pareggio tra due belle realtà del campionato italiano. Atalanta-Catania termina 1-1 con le reti di Legrottaglie e Tiribocchi. Guarda i video highlights della sfida.

Stefano Colantuono (foto Ansa)Stefano Colantuono (foto Ansa)

Bel pareggio tra due squadre che si confermano tra le migliori realtà di questo campionato. L’Atalanta aggiunge un mattoncino al suo bel campionato, che senza la penalizzazione (a proposito: si avvicina la data in cui si saprà l’esito dell’ultimo ricorso) la vedrebbe in zona-Europa League, e che in ogni caso la vede in una tranquilla metà classifica. Il Catania, due gradini più su rispetto ai bergamaschi nella classifica “vera”, si trova sostanzialmente nella medesima situazione, ed è più vicina alla zona europea che alla retrocessione. Il pareggio permette ad entrambe di continuare a vivere serenamente, anche se naturalmente una vittoria avrebbe permesso a una delle due di fare progetti ancora più ambiziosi. I nerazzurri possono pure festeggiare il ritorno al gol di Simone Tiribocchi: il “Tir”, bomber delle passate stagioni atalantine, non era ancora riuscito a segnare in questa, e la sua rete farà sicuramente sorridere Colantuono, che non può dipendere soltanto dal “Tanque” Denis. Dopo aver agguantato il pareggio, l’Atalanta, in superiorità numerica, ha continuato ad attaccare e ha sfiorato la vittoria. Ma non si può nemmeno dimenticare l’ottimo inizio di partita degli ospiti siciliani, che si erano portati in vantaggio con un perfetto colpo di testa di Nicola Legrottaglie (secondo gol in campionato per il difensore). Pareggio sostanzialmente giusto, per quanto fatto vedere in campo dalle due formazioni. I dati statistici confermano questa impressione? Il possesso palla è in realtà clamorosamente sbilanciato a favore dell’Atalanta, che ha controllato la sfera per il 64% del tempo di gioco contro il 36% del Catania, ma lo squilibrio si è formato nel forcing finale, che ha causato anche la grande differenza nel numero dei calci d’angolo battuti dalle due squadre (8-2 a favore dell’Atalanta). Ma i dati relativi ai tiri effettuati sono decisamente più equilibrati: se l’Atalanta, infatti, conduce 13-8 nel numero di tiri totali, la squadra di Montella effettua il sorpasso nel numero dei tiri nello specchio della porta, 4-3 in vantaggio dei rossazzurri. Parità pressoché totale anche per quanto riguarda le percentuali di attacco alla porta avversaria e difesa della propria area.