BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RANIKING UEFA/ La Classifica: come può l'Italia riguadagnare il quarto posto?

Pubblicazione:venerdì 16 dicembre 2011 - Ultimo aggiornamento:venerdì 16 dicembre 2011, 13.09

Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa) Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa)

RANKING UEFA: LA CLASSIFICA, COME RISALIRE? – A partire dalla stagione 2012-2013 l’Italia perderà, come ormai noto, il quarto posto in Champions League. Le ultime prestazioni negative in Coppa nel quinquennio 2007-2008-2011-2012, hanno permesso alla Germania di scavalcare appunto il Bel Paese nel famoso Ranking Uefa, la classifica che assegna un tot di punti alle varie nazioni in base ai risultati ottenuti dalle squadre nelle manifestazioni europee. La Serie A, al di fuori della parentesi Inter del 2009-2010, ha regalato solamente amare prestazioni in favore appunto dei teutonici, che dal prossimo anno potranno godere, per la prima volta nella loro storia, di ben 4 posti nella coppa dalle grandi orecchie. La situazione è in divenire e il Bel Paese non può dormire sonni tranquilli. L’Italia è infatti attualmente al quarto posto nel famoso ranking, con 58.124 punti, ma la Francia le è vicinissima, a quota 53.344. Al termine della stagione attuale si stabiliranno i posti da assegnare in Champions e in Europa League per la stagione 2013-2014 e viste le ottime prestazioni dei transalpini, nonché quelle dei portoghesi e dei russi, l’Italia dovrà cercare di non adagiarsi sugli allori. Un segnale di ripresa si è avuto quest’anno in Champions, grazie al passaggio del turno di Napoli, Inter e Milan. Sarà decisiva però anche l’Europa League.
Il Palermo è stato eliminato ai preliminari, ma Lazio e Udinese ce l’hanno fatta, entrando nelle 32 squadre candidate alla vittoria finale. La svolta è attesa in particolare dall’ex Coppa Uefa, manifestazione che negli ultimi anni ha visto le italiane impegnate protagoniste di prestazioni quasi imbarazzanti, complice anche formazioni mandate in campo dagli stessi allenatori molto rimaneggiate per favorire il campionato. Dicevamo delle portoghese e delle russe all’arrembaggio e se il rischio di perdere il terzo posto non è proprio attuale, bisogna guardare con attenzione alle prossime annate. Ma facciamo in passo indietro, cercando di spiegare nel dettaglio cos’è questo famoso Ranking Uefa. Si tratta di un sistema utilizzato dalla Federazione internazionale per stabilire quante squadre assegnare alle Coppe. In base a tale graduatoria le prime tre nazioni godono di quattro posti in Champions poi via via a scalare tutte le altre. Il ranking serve inoltre per stabilire le teste di serie in occasione dei sorteggi di Champions League e Europa League.
Per stabilire la classifica si prendono in considerazione gli ultimi cinque anni. Con la conclusione della stagione in corso si stabilirà la graduatoria per il 2013-2014. I punti assegnati alle varie squadre sono i seguenti: la vittoria vale 2 punti, il pareggio 1 e la sconfitta 0 (valori dimezzati nei turni preliminari). C’è poi un bonus di 4 punti per la qualificazione ai Gironi di Champions, 4 punti per il passaggio agli ottavi, e un punto per ogni turno a eliminazione diretta superato. Per recuperare, quindi, oltre a fare bene qust'anno servirà confermarsi (ma con un posto in meno) il prossimo. La classifica del ranking Uefa si scala anche così...

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA CLASSIFICA DEL RANKING UEFA DOPO LE PARTITE DI EUROPA LEAGUE DI IERI


  PAG. SUCC. >