BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

TENNIS COPPA DAVIS/ Rino Tommasi: Spagna favorita in finale contro l’Argentina (esclusiva)

Rafael Nadal (foto Ansa)Rafael Nadal (foto Ansa)

Non dico questo, perché anche la formazione sudamericana sarà motivata, ma certo sarebbe molto sorprendente se la Spagna perdesse questa finale di Davis in casa.

Assisteremo a una finale di Davis spettacolare?
Tutto dipenderà dall’andamento delle prime due giornate, se il risultato sarà ancora in bilico, e quindi anche dall’esito del doppio.

Magari la Spagna potrebbe avere un giocatore meno forte in Ferrer.

Non credo proprio. Ferrer è uno che non molla, che prima di darsi per vinto gioca tutte le sue chance.

Il fattore ambientale magari non sarà così importante come nella scorsa finale di Coppa Davis tra Serbia e Francia?
Successe così perché i serbi non hanno una grande nazione a livello tennistico e quindi la pressione dell’ambiente era notevole. La vittoria in Davis per loro era un avvenimento storico.

Ha ancora senso la Coppa Davis così come è pensata attualmente?
No non va bene così, perché non esprime il livello tennistico di un paese. Penso che ci vorrebbero 6 singolari e 3 doppi. Non ha senso che una finale sia decisa in questo modo. Non è la prima volta però. Già nel 1975, quando la Svezia vinse la Coppa Davis, c’erano Borg, al massimo del suo fulgore sportivo, e Bengtson, numero 106 delle classifiche mondiali.

L’Italia quando potrà rivincere questa manifestazione?
Non lo so, perché per il livello dei giocatori che abbiamo adesso questa cosa appare molto lontana.

Intanto sabato ci sarà “La Grande Sfida”, esibizione a Milano tra Francesca Schiavone e Flavia Pennetta e le sorelle Williams. Cosa ne pensa?