BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE B/ Sampdoria-Juve Stabia (1-1): la cronaca e il tabellino

Una rete di Pozzi allo scadere evita la prima sconfitta della gestione Iachini ad una Sampdoria ancora convalescente. Ecco cosa è successo in Sampdoria-Juve Stabia

Iachini, allenatore della Sampdoria (Foto: ANSA) Iachini, allenatore della Sampdoria (Foto: ANSA)

SERIE B SAMPDORIA–JUVE STABIA (RISULTATO: 1-1): SINTESI E TABELLINO – Una rete di Pozzi allo scadere evita la prima sconfitta della gestione Iachini ad una Sampdoria ancora convalescente. La sfida tra i doriani e la Juve Stabia si chiude con il risultato di 1-1.

SINTESI PRIMO TEMPO – La partita del Marassi regala poche sorprese e molte conferme, innanzitutto la crisi della Sampdoria si acuisce ancora di più al cospetto dell'attenta ragnatela di maglie predisposta da Braglia, in seconda battuta la Juve Stabia si conferma squadra temibile riuscendo ad annullare le fonti di gioco doriane e controbattere colpo su colpo alle offensive dei blucerchiati. La manovra dei padroni di casa appare infatti farraginosa e, una volta bloccate le vie centrali, fatica a trovare sbocchi sugli esterni. La disarmante sterilità dei padroni di casa finisce così per dare coraggio alle vespe campane che a metà della prima frazione di gioco sfiorano il vantaggio con un irresistibile Sau. La punta ex-Foggia fa le prove generali del gol (che arriverà nel secondo tempo) con una conclusione dalla distanza respinta dal palo e non raccolta da Zito che spara fuori sulla ribattuta negando la gioia di un vantaggio che sarebbe ampiamente meritato. Un vantaggio però solo rimandato di qualche minuto.

SINTESI SECONDO TEMPO – Sì, perchè alle vespe di Braglia bastano 9 minuti del secondo tempo per raccogliere i frutti del predominio territoriale e pungere una Sampdoria inconsistente. Per sbloccare la gara ci vuole però un capolavoro di Sau che, raccolto un pallone vagante sulla trequarti doriana, irride prima Rossini con un controllo fulmineo e lascia poi di secco Romero cacciando dal cilindro una conclusione a girare su cui nemmeno il migliore Buffon sarebbe mai potuto arrivare. Sembra essere il colpo da kappao per una Samp mai in partita e la sensazione pare essere confermata anche dalla sconcertante mancanza di lucidità doriana. Il caos finale permette però alla squadra di Iachini un ultimo assalto disperato; al terzo dei cinque minuti di recupero il subentrante Pozzi, sin lì praticamente anonimo, raccoglie la deliziosa invenzione di Foggia e beffa sulla sirena le speranze della Juve Stabia che può però recriminare per un rigore non concesso nonostante un netto fallo di Palombo sul solito Sau. È la scintilla che fa esplodere il nervosismo finale ma che non cancella una partita comunque ben giocata dagli uomini di Braglia; in casa Samp, invece, la gioia del pareggio in extremis ha però il sapore amaro dell'ennesima occasione sprecata.

 

SAMPDORIA-JUVE STABIA 1-1

(10'st Sau, 47' st Pozzi)

Sampdoria (4-3-3): Romero; Rispoli, Volta, Rossini, Costa; Dessena (Dal 43'st Maccarone), Palombo, Bentivoglio (Dal 31'st Koman); Foggia, Piovaccari, Bertani (Dal 12'st Pozzi). In panchina: Da Costa, Padalino, Laczko, Obiang. All.: Iachini

Juve Stabia (4-4-2): Colombi; Baldanzeddu, Molinari, Scognamiglio, Di Cuonzo; Erpen (Dal 6'st Scozzarella), Cazzola, Mezavilla, Zito (Dal 33'st De Bode); Sau, Danilevicius (Dall'11'st Mbakogu). In panchina: Seculin, Biraghi, Tarantino, Zaza. All.: Braglia.

Arbitro: Baracani di Firenze

Ammoniti: Romero (S), Dessena (S), Bentivoglio (S), Di Cuonzo (JS), Zito (JS)

Espulsi: /